Giardiniere professionista, ora serve qualifica

di Valentina

Cambia il mondo delle professioni verdi: ora per definirsi giardiniere professionista serve avere una qualifica ed adempiere alle richieste legali stabilite per il riconoscimento. Finalmente i disegni di legge in tal senso sono stati approvati.

Ora questa figura professionale esiste e lo fa su tutto il territorio nazionale. Una volta la preparazione in una scuola professionale o attraverso corsi riconosciuti era qualcosa di opzionale. Adesso è ciò che viene richiesto. Essenzialmente quello che per molti era un hobby che poteva rivelarsi fruttuoso diventa un vero e proprio lavoro con diritti e dovere. A favore sia del professionista che del cittadino.

Ecco quindi che le imprese di pulizie non potranno più improvvisare il taglio di siepi o potature particolari. Ancora non è chiaro come verranno calcolati gli aiuti da parte di amici o vicini di casa volenterosi.Quel che è certo è che per condurre determinate tipologie di interventi serviranno specifici riconoscimenti che renderanno possibile agire su tutto il territorio nazionale. Ora che la legge è passata, le Regioni dovranno adeguarsi e trovare un punto di accordo per assicurare un percorso più o meno omogeneo per tutti i giardinieri professionisti. Senza dimenticare le eventuali specializzazioni che gli stessi possono aver archiviato nel tempo come quelle sulla Xylella o su particolari metodologie colturali.

Per il cittadino, va ripetuto, è un’assicurazione sul lavoro che verrà svolto. In questo modo lo stesso potrà davvero comprendere se si sta affidando a persone preparate o a millantatori che pensano che basti avere del pollice verde per diventare ed agire come giardinieri professionisti.

Photo Credits | welcomia / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.