Innesto

di Marion 1

Innesto

L’innesto è una pratica agronomica che consiste nella fusione di due o più piante diverse (bionti) che prendono rispettivamente il nome di nesto e portainnesto; quest’ultimo va a costituire la parte basale della pianta, il primo la chioma. L’innesto si realizza saldando sul portinnesto una porzione di nesto (comunemente una parte di ramo o una gemma) che prende il nome di marza.

L’innesto viene praticato in agricoltura e giardinaggio soprattutto per la moltiplicazione di piante legnose mentre più raramente tale tecnica si applica alle piante erbacee. L’innesto è finalizzato anche alla regolazione dello sviluppo della pianta, a favorirne un migliore adattamento a particolari condizioni del terreno (eccessiva o carente umidità, eccesso di calcare, ph anomalo) e a renderla maggiormente resistente a condizioni climatiche avverse, parassiti e malattie.

Tipi di innesto più comuni

  • Innesto per approssimazione
  • Innesto a gemma
  • Innesto a marza
google-max-num-ads = "1">