Innesto

di Marion

 Innesto

L’innesto è una pratica agronomica che consiste nella fusione di due o più piante diverse (bionti) che prendono rispettivamente il nome di nesto e portainnesto; quest’ultimo va a costituire la parte basale della pianta, il primo la chioma. L’innesto si realizza saldando sul portinnesto una porzione di nesto (comunemente una parte di ramo o una gemma) che prende il nome di marza.

L’innesto viene praticato in agricoltura e giardinaggio soprattutto per la moltiplicazione di piante legnose mentre più raramente tale tecnica si applica alle piante erbacee. L’innesto è finalizzato anche alla regolazione dello sviluppo della pianta, a favorirne un migliore adattamento a particolari condizioni del terreno (eccessiva o carente umidità, eccesso di calcare, ph anomalo) e a renderla maggiormente resistente a condizioni climatiche avverse, parassiti e malattie.

Tipi di innesto più comuni

  • Innesto per approssimazione
  • Innesto a gemma
  • Innesto a marza

Commenti (1)

  1. Trovo la pagina interessante, vista la situazione del mio giardino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.