Come fare l’innesto degli agrumi

di Valentina

Come fare l’innesto degli agrumi. La prima cosa da sottolineare per evitare incomprensioni e problemi è che questo tipo di pianta può essere innestata solo con piante appartenenti alla sua specie. Non è possibile eseguire tale azione sugli alberi da frutto.

E’ importante poi capire quale tipo di innesto è maggiormente consigliabile rispetto agli agrumi che si tenta di rinforzare: quelli più diffusi sono l’innesto a spacco e l’innesto a scudetto o gemma vegetante perché considerati più facili e con maggiori possibilità di riuscita.

Innesto a spacco per gli agrumi

Il periodo migliore per eseguire un innesto a spacco sugli agrumi è compreso tra aprile e maggio. Il portainnesto non deve avere un diametro massimo di 10 millimetri: una volta tagliato all’altezza desiderata per l’impianto (attenzione deve essere un taglio secco e netto, N.d.R.) i potrà tagliare per verticale lo stesso di circa 3 cam. La marza a cuneo che da impiantare dovrà avere una punta dalla stessa lunghezza dell’incisione nel portainnesto. Una volta impiantato l’innesto dovrà essere legato con rafia. Il mastice potrà favorire la protezione dalle malattie fungine.

Innesto a scudetto o gemma per agrumi

L’innesto a gemma vagante o a scudetto deve essere eseguito da giugno ad agosto e il diametro del portainnesto deve essere di almeno 3 cm. Bisogna eseguire sulla corteccia di questo un taglio a T in una zona priva di gemme e opposta alla gemma: la lunghezza del taglio dovrà essere pari a 4 cm. E’ necessario quindi prelevare una gemma da propagare in modo che abbia uno scudetto che si adatti al taglio: essa deve essere rivolta verso l’alto al momento dell’inserimento nel taglio. Una volta fatte combaciare le parti si deve legare tutto con la rafia ed applicare del mastice.

Photo Credits | Icons vector / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.