Irrigazioni estive, attenzione a fiori e ortaggi

di Valentina

Le irrigazioni estive sono il grande dilemma di ogni agricoltore ed appassionato di giardinaggio. Bisogna fare attenzione a fiori ed ortaggi e a come reagiscono effettivamente nel corso della giornata per comprendere quando la quantità di acqua è giusta.

Una delle cose più importanti sempre sottolineata per ciò che concerne le irrigazioni è quella di evitare i ristagni di acqua. In estate questo concetto deve essere essenzialmente ampliato rispetto al normale. Questo perché bisogna calcolare il tempo in cui le temperature porteranno l’acqua ad evaporare, rendendo “vana” parte della sua quantità. Ecco quindi che se ci si trova davanti a piante di pomodoro o particolari tipologie di rosa non bisogna avere timore  di annaffiarle un tantino di più rispetto al solito.

Le irrigazioni estive sono basilari per lo sviluppo della pianta durante il rialzo delle temperature. Studiare il terreno per capire quanto effettivamente lo stesso assorba diventa importante, soprattutto se si è neofiti, sia nel giardinaggio che nel campo dell’agricoltura. Sono le piante a fare le spese dei nostri errori. Perché mandare perduti gli sforzi fatti per farle crescere in modo adeguato? La secchezza del terreno è ovviamente il parametro più importante da valutare ma è necessario calcolarlo sull’arco di tutta la giornata e non solo nel momento in cui si ritorna ad irrigare l’orto o il giardino.

Ed è in base a questo dato tra l’altro, che si può decidere se annaffiare di sera quando il sole è tramontato o di mattina presto prima che lo stesso si alzi troppo alto in cielo.

Photo Credits | Numpon Jumroonsiri / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.