Lavori di agosto, la preparazione del prato autunnale

di Valentina

Spread the love

Sul finire di agosto vi è un lavoro possibile da condurre in giardino che non dovrebbe essere ignorato se si vuole avere uno spazio verde degno di questo nome nel corso dei mesi invernali e per l’hanno seguente: la semina del prato.

Nelle zone dove il tempo meteorologico è caratterizzato da improvvisi freddi nei primi mesi dell’anno è infatti consigliabile la semina autunnale. Tranquilli, avete praticamente tempo fino alla metà di ottobre, ma in linea di massima, con il progressivo arrivo del fresco fin dalla fine di agosto, iniziare a sistemare il prato del proprio giardino non è di certo una pessima idea. Le condizioni climatiche cambieranno e il periodo fresco e umido che si profila davanti a noi è perfetto per la germinazione dei semi.

Senza contare che seminando in questo periodo, anche luce, acqua ed elementi nutrivi nel terreno saranno più facilmente reperibili dall’erba del nostro prato rispetto alle infestanti che nel periodo primaverile-estivo sembrano avere la meglio su tutto. E’ importante comprendere però un fattore: bisogna creare un letto di semina praticamente perfetto. E questo è un fattore valido sempre, a prescindere dal periodo scelto. Rigirare le zolle con la zappa, sia essa manuale o motorizzata ed eliminare le asperità è basilare,soprattutto per una futura manutenzione del prato. Senza contare sul fatto che un tale intervento sarà in grado di favorire l’eliminazione di tutti i residui di erbacce infestanti se seguita subito dopo da una sarchiatura.

A seconda della tipologia di terreno, potreste avere la necessità di correggere il terreno con della sabbia o della torba, e di aggiungere del concime. Potete dare spazio a quello di tipo organico, o ancor meglio utilizzarne uno ternario di tipo granulare, il quale rilascerà gradualmente nel terreno le sostanze. Questo significherà tardare la semina del prato di almeno un paio di giorni, ricordatelo. Essa dovrà avvenire in una giornata senza vento e su un terreno appena umido. Effettuatela a mano,verrà meglio, spargendo i semi con movimenti ampi del braccio.

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.