Prato secco? Non dipingetelo!

di Valentina

Agosto sta per finire e la morsa del caldo ci attanaglia ancora, rendendo i nostri prati spesso delle lande desolate e secche punteggiate solamente da qualche pianta infestante in grado di erigersi più in alto e più a lungo dell’erba del nostro prato. Con l’arrivo dell’autunno e qualche cura specifica la situazione è destinata a migliorare, quindi vi prego, nel frattempo non dipingete i vostri prati con la vernice.

Purtroppo è quello che accade in alcune specifiche parti del mondo dove per coprire i danni che la siccità ha causato soprattutto ingenti danni estetici. Negli Stati Uniti, piuttosto che attivare delle politiche di cura maggiore del proprio spazio verde, rivoltando le zolle di terra, zappandole e concimandole, si preferisce recarsi dal ferramenta più vicino, comprare una tintura in linea con un bel verde naturale  e spargerlo lungo i fili d’erba gialli che hanno distrutto la bellezza di tutti quei bei prati all’inglese che attorniano ogni casa.

Una soluzione impensabile per i cultori del giardinaggio e tutti coloro che amano il verde e la natura, soprattutto perché le vernici penetrando nel terreno rischiano di mettere a dura prova la resistenza del prato stesso nel periodo nel quale, grazie alle più favorevoli condizioni climatiche, ha modo di crescere rigoglioso e privo di difetti. La soluzione di stampo statunitense è ovviamente pragmatica ed istantanea, un po’ come notoriamente è la stessa popolazione del luogo.  Ma più tento di immaginare come possa essere camminare in quel prato e più rimango sconvolta.  Dove va a finire quel profumo, quella fragranza di erba colpita dal sole? Ed è inutile che la maggior parte delle società che offrono questo servizio (sì, avete capito bene, N.d.R.) sostengano che utilizzano della pittura biodegradabile e non pericolosa.

Parliamo sempre di formulazioni chimiche che possono mettere a repentaglio l’ecosistema. A questo punto, se proprio non riusciamo a trovare la voglia di sistemare il nostro spazio verde, è meglio un prato sintetico!

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.