Lavori di aprile nel giardino: il punto della situazione

di Valentina

Spread the love

Il nostro giardino, per essere sempre funzionale e gradevole alla vista, deve essere sottoposto a continua manutenzione. Vediamo insieme quali sono i lavori di aprile da effettuare nel nostro spazio verde. Un piccolo indizio preliminare: questo è il mese, insieme a maggio, nel quale la primavera esplode in tutto il suo fulgore. Il giusto nutrimento per le piante diventa un fattore basilare.

Come abbiamo potuto costatare in questi ultimi giorni, la concimazione e la disinfestazione delle piante da parte dei parassiti sono due operazioni irrinunciabili da condurre per il bene del nostro spazio fiorito. Il perché di questa necessità è presto spiegato. In questo mese la maggior parte delle piante lascia il proprio riposo vegetativo ed ha bisogno, per svilupparsi adeguatamente, di una forte componente nutritiva  rilasciata in buona parte,(come normale sia, n.d.r), dal terreno e in parte dalla concimazione, capace di apportare una quantità maggiore di azoto e di elementi che le radici sono in grado di assorbire.

Passiamo ora agli interventi “strutturali”. Aprile è un ottimo mese per la messa a dimora di diverse piante. Non solo fiori come ad esempio l’achillea, la campanula, l’aquilegia; ma anche diversi arbusti, sia da siepe sia “comuni” come l’azalea, la camelia ed il rododendro. E’ importante, in questo caso, far coincidere il trapianto dei vegetali nel terreno con le operazioni di pacciamatura. Ogni sostegno che potrà essere dato alla pianta per il suo sviluppo non solo è da preventivare, ma da favorire.

In questo periodo è inoltre possibile potare tutti quegli arbusti che hanno già esaurito la fioritura. In questo caso si potrà accorciare la nuova vegetazione, e recidere i rami che hanno portato i fiori: è basilare tagliare all’altezza della gemma vicino alla congiunzione con il ramo principale più vecchio. In caso di erbacee perenni e aromatiche bisogna prendere in considerazione la divisione in cespi per la loro propagazione.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.