Lavori di luglio: manutenzione del laghetto artificiale

di Valentina

Se possedete un laghetto artificiale nel quale avete creato un piacevole giardino acquatico, vi sarete sicuramente resi conto di come con le alte temperature la necessità di una maggiore e più profonda manutenzione si faccia necessaria. Erbacce, infestanti, le stesse specie da voi piantate hanno bisogno di essere regolate. Scopriamo insieme cosa fare per mantenere l’ecosistema del vostro acquitrino in piena salute.

Partiamo da un piccolo presupposto: vi sono delle specie attualmente in fiore come il ranuncolo della canne, il giunco fiorito, le ninfee, l’erba saetta e la pontederia cordata. Dobbiamo dar loro modo di svilupparsi adeguatamente. La prima cosa da fare è quindi diradare tutte le piante che possano mettere a repentaglio l’ossigenazione del laghetto.  Anche se di tipo decorativo. Troppa superficie coperta non consente alle piante ossigenanti di fare il proprio lavoro, compromettendo di fatto la qualità dell’acqua.

Per lo stesso motivo bisogna eliminare le alghe che si saranno formate sulla superficie ed i fiori appassiti delle piante che decorano il nostro laghetto, stimolando una nuova fioritura ed evitando che si vadano a posare sul fondo, accumulandosi. Come faremmo per qualsiasi giardino acquatico che si rispetti,  a prescindere dalla tipologia di piante presenti, o alla loro totale assenza nel nostro acquitrino, dovremo provvedere a rabboccare l’acqua se necessario.

Alcune piante potrebbero essere state attaccate dagli afidi. In quel caso, se abbiamo dei pesci nel nostro laghetto possiamo colpire questi insetti con un getto d’acqua per renderli cibo fresco per le specie presenti, altrimenti saremo costretti a mettere in atto un trattamento antiparassitario compatibile con le piante scelte. Luglio è il periodo ottimale per la propagazione delle piante acquatiche, ma ne parleremo in seguito affrontando il discorso nello specifico di alcune specie di piante.

Se avrete cura di mettere in atto un minimo di manutenzione relativamente al vostro laghetto, potrete godere di uno spettacolo magnifico. Importante: controllate sempre che gli argini del vostro spazio siano solidi e non abbiamo subito danni.

Photo Credit | Thinkstock