Liquirizia, usi e proprietà

di gianni puglisi

La liquirizia è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Fabaceae, originaria dell’area Mediterranea dove cresce spontaneamente, molto usata in fitoterapia e nell’industria dolciaria. Alla liquirizia sono attribuite molteplice proprietà benefiche, tra le quali quella antinfiammatoria e di protezione della mucosa gastrica. Scopriamo nel dettaglio tutte le proprietà della liquirizia e come usarla.

La parte più liquirizia, il cui nome botanico è Glycyrrhiza glabra, più usata  è la radice, dalla quale si ricava un estratto particolarmente utile e benefico grazie alla presenza di sostanze quali flavonoidi e saponine; tra di esse, molto importante è la glicirrizina, un glicoside saponifico che rappresenta il principio attivo della liquirizia.

Proprio alla glicirrizina si deve l’azione antinfiammatoria, cicatrizzante e protettiva sulla mucosa gastrica e duodenale che rende la liquirizia così benefica. Tale azione avviene sia per contatto diretto che grazie alla sua capacità di stimolare la produzione di muco delle cellule delle pareti dello stomaco. Ai flavonoidi, invece, si deve l’effetto antispastico della liquirizia.

Da sempre la liquirizia viene usata come protettore della mucosa gastrica, in vasi di problemi di digestione, di mal di stomaco e come sedativo in caso di tosse. Uno studio, inoltre, ha dimostrato l’utilità della liquirizia nel trattamento dell’epatite C.

La liquirizia può essere utilizzato sotto forma di succo, di tisana, di radice, sia in decotto che da succhiare o mordicchiare, di tintura madre o, ancora, sotto forma di estratto secco nebulizzato.

Fate attenzione ad assumere la liquirizia in caso di ipertensione, carenza di potassio nel sangue, insufficienza renale e gravidanza. Prudenza anche con i soggetti sensibili al principio attivo, soprattutto i bambini e le persone che hanno superato i 55 anni d’età.

Gli effetti indesiderati più frequenti sono la carenza di potassio e, soprattutto, l’aumento della pressione arteriosa, infatti, l’utilizzo di liquirizia può ridurre l’effetto dei farmaci usati per abbassarla.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.