Mulching, lame elicoidali e scarico laterale: come scegliere i trattorini rasaerba

di Redazione

Se in passato avere a disposizione un trattorino rasaerba era una questione adatta a proprietari di parchi o ai professionisti, oggi l’offerta di questo tipo di prodotti è tale da consentirne l’acquisto a chiunque. Per altro i cataloghi sono ricchi di modelli differenti tra loro, in modo che chi desidera un trattorino per prendersi cura del proprio tappeto erboso possa essere in grado di trovare il modello più adatto. La proposta di trattorini tagliaerba Efco comprendere anche modelli adatti a chi ha un giardino non eccessivamente grande, così come trattorini perfetti per il professionista.

Trattorini, raider, taglia tutto
I modelli di trattorini tagliaerba disponibili in commercio sono numerosi. La scelta dovrebbe essere fatta considerando il budget a disposizione, ma anche l’effettiva necessità di questo tipo di attrezzo. Tenendo in considerazione alcuni elementi, tra cui le dimensioni del terreno di cui ci si deve prendere cura, la presenza di zone scoscese e di pendii, o anche di aiuole, alberi e arbusti; oltre ovviamente a tutte quelle caratteristiche dei trattorini che permettono di svolgere un taglio classico, elicoidale o il mulching. Un trattorino grande, con un motore potente, ruote di diametro elevato e con la seduta centrale rispetto al resto del macchinario può essere ideale per grandi parchi e giardini con tappeti erbosi di dimensioni cospicue. Per l’hobbista, che desidera semplicemente tagliare l’erba una volta ogni 4-5 settimane nel giardino davanti casa, di dimensioni inferiori ai 2.000 metri quadrati, modelli meno prestanti e con potenza inferiore possono essere comunque perfetti.

Il tipo di taglio
Il trattorino tagliaerba migliore in assoluto è quello che consente di effettuare un taglio preciso dell’erba e che consente una certa versatilità. Una buona selezione tra le altezze di taglio, così come il taglio elicoidale sono elementi da preferire sopra tutti. Negli ultimi tempi anche in Italia sta prendendo sempre più piede l’opzione mulching, disponibile sia sui trattorini che sui classici tagliaerba a spinta. In sostanza queste apparecchiature oltre a tagliare l’erba la sminuzzano in pezzetti minuscoli, per poi farla ricadere sul terreno, tra i fili d’erba delle piantine ancora sul terreno. Quest’erba sminuzzata si decompone rapidamente nel corso del tempo, liberando una buona quantità di Sali minerali nel terreno. Sostanzialmente si tratta di un vero e proprio fertilizzante, che migliora il terreno del prato. In questo modo si ottiene anche un altro vantaggio: non ci si dovrà preoccupare di raccogliere l’erba e neppure di smaltirla in discarica.

La comodità di manovra
Non tutti possiedono un giardino di dimensioni cospicue o si trovano a dover tagliare l’erba di un campo da calcio. Queste sarebbero condizioni ideali, nelle quali un grande trattorino, con ruote di qualsiasi dimensione e con la posizione di guida più comoda che si desidera sarebbe comunque facile da utilizzare. Purtroppo le condizioni di lavoro non sono sempre quelle, è bene tenerne conto quando si sceglie un trattorino. I negozi specializzati offrono però modelli adatti ad ogni situazione, compresi trattorini di nuova generazione, particolarmente facili da manovrare. Quello dello spazio di manovra è infatti uno dei problemi principali da considerare. Anche trattorini di piccole dimensioni spesso necessitano di un ampio raggio per le curve, quindi non sono adatti a piccoli giardini. Allo stesso modo alcuni modelli non si muovono con facilità su terreni scoscesi, tra avvallamenti e dossi.

Il motore
La gran parte dei trattorini tagliaerba disponibili in commercio ha un motore a scoppio. Negli ultimi anni i nuovi modelli presentati sul mercato hanno motori elettrici, che funzionano con 2 o più batterie. È bene considerare che ad oggi questo tipo di tecnologia, pur offrendo notevole vantaggi, non è ancora alla portata di tutti. Per questo, un trattorino con motore elettrico a batteria può non rappresentare la scelta più idonea per chi desidera un attrezzo da utilizzare sporadicamente nel proprio giardino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.