L’orchidea Anacamptis

di gianni puglisi

Al genere Anacamptis appartengono circa una ventina di orchidee terrestri anche se, spesso viene considerato un genere monospecifico del quale fa parter soltanto la specie Anacamptis pyramidalis; in realtà, le specie di orchidee annoverate sotto il genere in questione sono, appunto, una ventina, in gran parte attribuite in precedenza al genere Orchis, senza contare i diversi ibridi.

Distribuite in Europa , in Asia centrale e nei Paesi del bacino mediterraneo, le orchidee Anacamptis sono presenti in Italia con otto specie, la più diffusa delle quali è proprio l’Anacamptis pyramidalis, un’orchidea erbacea, terricola e priva di pseudobulbi. Quest’orchidea si caratterizza per lo sviluppo di piccoli ciuffi simili all’erba formati da foglie lineari di colore verde e dal fusto che spunta in primavera e che porta una pannocchia piramidale di fiori di piccole dimensioni.

I fiori dell’Anacamptis pyramidalis sono di colore rosa, bianco o porpora, hanno un delicato profumo e sono caratterizzati dai tre sepali inferiori che si uniscono a formare un grande labello. Il nome del genere, Anacamptis, deriva dal greco “ripiegare” in riferimento proprio alla morfologia del labello. In Italia, questa orchidea cresce spontanea in media collina, alle pendici delle montagne e nei pascoli soleggiati.

 

[Foto]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.