L’Orchidea Maxillaria

Spread the love

Ancora una volta PolliceGreen dedica un capitolo alle nostre care amiche Orchidee. Oggi è il turno della Maxillaria, comprendente più di cinquecento specie ed originaria dell’America centrale e meridionale. Parliamo di un’orchidea caratterizzata da bulbi carnosi che portano una o due foglie di colore verde più o meno scuro. I fusti sono piuttosto resistenti e nella stagione primaverile portano dei fiori con tre petali di forma triangolare e di colore vario a seconda della specie, con labello spesso di tinta diversa rispetto ai petali.

L’Orchidea Maxillaria è una pianta molto delicata, che mal sopporta sia le temperature rigide della stagione invernale che quelle afose dell’estate. Solitamente di coltiva in casa, ad una temperatura compresa tra i 15°C ed i 25°C, ma può essere spostata all’esterno delle mura domestiche nella stagione primaverile, tenendola sempre al riparo dai raggi diretti del sole. Non è una pianta di facile coltivazione, ma se trattata con le dovute attenzioni può durare molto a lungo e regalare grandi soddisfazioni.

Lascia un commento