Parassiti delle piante, le disinfestazioni da fare prima della primavera

di AnnaMaria Commenta

In vista dell’arrivo della primavera si corre ai ripari. I proprietari delle palme ornamentali e del pino rosso sanno benissimo che questo è il periodo giusto per combattere i parassiti che infestano queste piante. Si tratta soprattutto del parassita Paysandisia archon e della processionaria che in primavera apre il nido e inizia appunto la “processione”.

palma datteri nana

Chiunque abbia consapevolezza che le sue piante sono infestate dai parassiti è tenuto a risolvere il problema in fretta anche perchè questo tipo di infestazione, oltre a danneggiare seriamente le piante che si possiedono, rischia di diffondersi anche ad altre piante che si trovano nel circondario.

> PUNTERUOLO ROSSO: UNA POSSIBILE CURA

La lotta contro il lepidottero delle palme è difficile come quella del punteruolo rosso ma è obbligatorio disinfestare le piante che ne sono vittima per evitare di peggiorare l’infestazione. Si interviene come per il punteruolo rosso con l’endoterapia che consiste nell’iniettare all’interno del tronco e del fusto degli alberi una soluzione di insetticidi concentrati e dosati sulla base delle dimensioni della pianta. I farmaci curativi penetrano all’interno della pianta grazie alla circolazione linfatica e agiscono sia sui parassiti che sui funghi.

> PUNTERUOLO ROSSO, COME COMBATTERE IL PARASSITA DELLE PIANTE

La disinfestazione da processionaria può avvenire con la rimozione manuale dei nidi oppure con la lotta microbiologica. Con l’aiuto di un nebulizzatore si spruzza un prodotto disinfestante sulla pianta ma anche per la processionaria la tecnica migliore da utilizzare è quella endoterapica.

 

google-max-num-ads = "1">