Piante velenose per animali domestici (Foto)

di Giulia Tarroni

Se avete in famiglia degli animali domestici, cani o gatti oppure altri pet da compagnia, come un coniglio, fate attenzione ad alcune piante che possono essere pericolose proprio per la loro salute. Oggi vi vogliamo presentare un esempio di alcune di queste piante velenose per animali domestici, attraverso una galleria fotografica per permettervi di individuarle meglio.

1) Dieffenbachia

Si tratta di una pianta che risulta essere velenosa soprattutto per i gatti, sia nelle radici che nelle sue foglie, striate di bianco. Se ingerite possono provocare stomatiti e alterazioni all’apparato digerente.

Foto credits Shutterstock photo by  EurngKwan

2) Stella di natale (euphorbia pulcherrima)

Questa pianta molto bella e diffusa soprattutto nel periodo invernale contiene un latte che è irritante non solo per l’uomo ma anche altamente velenoso per gli animali. Se il cane entra in contatto con le sue foglie potrebbe verificarsi irritazione oculare, con congiuntiviti, cheratiti e lacrimazione. Sempre in tema di piante natalizie legate al periodo, non dimentichiamo anche la tossicità del vischio, sia umani che per pet.

Foto credits Shutterstock photo by  Jan Havlicek

3) Lauroceraso (prunus laurocerasus)

Le foglie di questa pianta contengono cianuro, per cui la sua pericolosità è massima sia per i cani che per gli altri componenti della famiglia.

Foto credits Shutterstock photo by  Smikeymikey

4) Ortensia

Una pianta che non tutti conoscono come potenzialmente nociva è l’ortensia: in particolare occorre fare attenzione ai suoi boccioli, che negli animali possono provocare vomito, diarrea, convulsioni e letargia ovvero uno stato di perenne sonnolenza.

Foto credits Shutterstock photo by Igotabene

5) Oleandro e mughetto

L’oleandro ed il mughetto risultano essere pericolosi sia per il cane che per il gatto in quanto provocano alterazioni a livello cardiaco, come aritmie, ma anche diarrea e vomito.

6) Tasso

Anche il tasso, una pianta principalmente ornamentale,  è estremamente tossico per gli amici a quattro zampe: anzi potremmo quasi dire che tra tutte le piante elencate risulta quella con il maggior grado di tossicità, tanto da portare la morte dell’animale, se ingerito anche in piccole quantità, in poco tempo. Sono tossiche sia le foglie, che la corteccia.

Foto credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.