Potare le rose a febbraio, corso a Castello Quistini

di Valentina

Febbraio è il mese perfetto per prendersi cura del proprio giardino e potare le rose in attesa dell’arrivo della bella stagione. Preparare le piante alla primavera è uno dei passaggi base per coltivare in modo impeccabile. E seguire un corso come quello di Castello Quistini previsto a per il 23 febbraio, potrebbe essere la chiave del vostro successo.

Questa tipologia di giornate, organizzate attorno ad una specifica tecnica o lavoro di manutenzione del roseto, spesso insegnano molto di più di ciò che si possa pensare. Sapevate, prima di oggi, che febbraio è il mese perfetto per potare le rose? E sarà proprio questo uno dei temi principali del corso che si terrà a Rovato presso l’officina botanica di Castello Quistini il prossimo 23 febbraio. Si vedranno nello specifico le tecniche di potatura più adatte alle diverse varietà e soprattutto si avrà la possibilità di “provarle” dal vivo sotto la guida esperta di professionisti in questo settore.

Come avevamo anticipato febbraio è il mese perfetto per dare il via alla manutenzione del giardino. Che si tratti di uno spazio verde classico o di tanti e tanti vasi di fiori sul proprio terrazzo è bene comprendere che per poter ottenere il meglio dalle proprie fioriture è necessario dare loro ciò di cui necessitano. In modo tale da preservarle dall’attacco di parassiti e malattie ed esaltando ogni possibile punto forte delle stesse.

A capo di questo corso, nello specifico, vi sarà Marco Mazza, proprietario della dimora storica, progettista dei giardini al suo interno e possidente dell’azienda specializzata nella coltivazione e produzione di rose antiche, botaniche, inglesi e selvatiche correlata a questo luogo. Parliamo di più di millecinquecento varietà di rose coltivate. Nel frattempo però ricordatevi l’abc della manutenzione delle piante: strumentazione adatta e sempre pulita, mano ferma e la voglia e capacità di sporcarvi le mani se è necessario. Prendersi cura delle rose può essere molto piacevole, ma presuppone anche tanta forza di volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.