Segreti delle rose a Castello Quistini il 31 gennaio

di Valentina

Scoprire i segreti delle rose per coltivarle al meglio: l’appuntamento è a Castello Quistini il prossimo 31 gennaio. Il giardino è noto per i corsi che organizza e le sue mostre floreali. Ancora una volta offre uno spaccato importante su una delle piante esistenti più interessanti.

Il corso avrà luogo dalle 14:30 alle 17:30 e sarà suddiviso in modo tale da poter regalare un’esperienza unica coinvolgente sia una parte teorica che una pratica. E’ importante infatti conoscere i segreti che riguardano le rose ma anche essere in grado di metterli in pratica. La primavera non è poi così distante e se si vuole che il proprio roseto si sviluppi in modo adeguato è bene che vengano potate in modo corretto se si vuole godere di una fioritura rigogliosa.

Durante il corso tenuto da Marco Mazza, il proprietario di Castello Quistini, verranno anche affrontate tematiche generali relative al giardinaggio. L’uomo non solo possiede tale dimora ma è anche il progettista dei giardini e del roseto di cui si può godere nel corso delle visite e nel quale sono presenti esemplari di rose antiche, botaniche, inglesi e selvatiche finemente curate e coltivate.

Castello Quistini offre al pubblico uno dei roseti più importanti della nostra penisola. Al suo interno è infatti possibile osservare oltre 1500 varietà di rose differenti, coltivate con sapiente mano e competenza. Esse rappresentano il punto focale dell’intero giardino, un posto dove è la natura a prevalere e a catturare. A fine gennaio sarà tra le altre cose possibile visionare le rose inglesi create dall’ibridatore David Austin. La quota di iscrizione è di 40,00€ con una pianta di rose in omaggio.

Photo Credits | perlphoto / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.