Lavanda, è ora di piantarla

di Marion

Spread the love

Il periodo compreso tra Aprile e Maggio è tra i più indicati per piantare la lavanda, pianta elegante e profumata, ideale per esaltare angoli morti del giardino e creare bordure. La lavanda non ha particolari esigenze colturali, a patto di collocarla in una posizione soleggiata e assicurarsi che il terreno che la ospita sia ben drenato.

A proposito di terreno, è importante che questo, prima della piantumazione, venga lavorato ad almeno trenta centimetri di profondità e sia arricchito con fertilizzante minerale in granuli. Se invece decidete di coltivare la lavanda in vaso, sappiate che ve ne occorre uno che abbia almeno 40 cm di diametro.

Come la salvia e il rosmarino, la lavanda appartiene alla famiglia delle Labiate. E’ una pianta sempreverde a portamento cespuglioso che si estende il larghezza e in altezza (da cinquanta centimetri a un metro). Fra le varietà di lavanda più comuni troviamo:

Lavandula officinalis;

Lavandula angustifolia (nota con il nome comune di lavanda inglese);

Lavandula lanata;

Lavandula dentata.

Per saperne di più sulla lavanda vi consigliamo i seguenti link:

La lavanda, ideale per siepi e cespugli profumati

Il linguaggio dei fiori, la lavanda

Commenti (2)

  1. piantarla ..ma a che distanza devono essere sistemate le piantine nel terreno?e volendo fare dei filra a che distanza un filare dall’altro?

    1. Salve, allora, diciamo che tra una piantina e l’altra una distanza di mezzo metro può essere accettabile. Tra una fila e l’altra almeno 80 cm. Con queste misure si può stare ” sicuri”. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.