Rosa canina, proprietà

di Daniela

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato della Rosa canina, una rosa selvatica tra le più diffuse nel nostro Paese; dopo avervi descritto le sue caratteristiche botaniche e come coltivarla al meglio, oggi vi illustreremo le sue proprietà fitoterapiche.

La Rosa canina, infatti, possiede diverse proprietà benefiche e per questo è molto utilizzata sia in fitoterapia che in erboristeria, oltre ad essere usata anche dall’industria cosmetica e da quella alimentare; la Rosa canina, infatti, possiede diverse principi attivi che la rendono un’autentica miniere di benessere.

La caratteristica fitoterapica principale della Rosa canina è quella di essere particolarmente efficace nel rafforzare le difese immunitarie dell’organismo e quindi risulta l’ideale per curare le comuni infezioni stagionali, come ad esempio il raffreddore, tanto che tisane e decotti di Rosa canina vengono consigliati per combattere i sintomi da raffreddamento stagionali. Da Rosa canina possono essere utilizzate tutte le parti, e quindi le foglie, i fiori e, soprattutto i frutti cinorrodonti che vengono raccolti in autunno.

La Rosa canina, quindi, è un ottimo vitaminizzante, in quanto contiene importanti dosi di vitamine, soprattutto di vitamina C, che è presente in quantità maggiore addirittura rispetto agli agrumi,e per questo è l’ideale per rafforzare le difese immunitarie dell’organismo. Inoltre, la Rosa canina possiede un’azione diuretica, e quindi è utile per eliminare le tossine, è un buonissimo astringente, grazie alla presenza di tannini, ed è anche antiallergenica, ossia è utile nella prevenzione delle allergie respiratorie.

Come dicevamo, oltre ad essere usata in fitoterapia, la Rosa canina viene utilizzata anche in cucina per la preparazione di conserve e marmellate; inoltre questa rosa selvatica è l’ideale per la preparazione di creme e maschere di bellezza, grazie alla sua azione levigante e tonificante per la pelle. Con i petali freschi della Rosa canina si ottiene la famosa acqua di rose, utile per combattere la couperose, le rughe e altri inestetismi della pelle.

Commenti (2)

  1. Lo scorso mese ho fatto una passeggiata in montagna e ho raccolto molte bacche di rosa canina. Con pazienza ho tolto i semini, l’ho seccata, l’ho macinata e ora faccio fegli ottimi decotti. Hanno un sapore favoloso.

    Ho letto che si possono usare anche le foglie per farne tisane. Qualcuno sa dirmi quando si raccolgono?

  2. si può assumere la rosa canina contemporaneamente con il risico?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.