Rose con “l’occhio” il nuovo trend

di Valentina

Un nuovo trend tra gli ibridatori che sta prendendo sempre più piede? Quello delle rose con l’occhio. Sempre più esperti stanno selezionando i propri esemplari in modo di dare un maggiore distacco cromatico nella colorazione, soprattutto nella parte centrale.

E’ proprio questo che si intende per occhio: l’anello centrale del fiore che risalta perché di colore diverso. Sulle rose lo stacco cromatico, a seconda delle diverse varietà appare più o meno evidente, ma sempre interessante. Di solito quando si crea un ibrido si punta alla resistenza ed alla produzione tentando di aumentarle dando alle fioriture colori pastello variegati e non onnipresenti nelle cultivar. Da qualche tempo a questa parte però ci si sta muovendo anche in diverse direzioni, che rendano il fiore più user-friendly.

La prima caratterista che si tenta di far spiccare è quella della mancanza di spine. Nelle nuove piante di rose ottenute con l’ibridazione quel che si cerca con maggiore forza è l’eliminazione delle spine al fine di attirare l’attenzione di coloro che si tengono lontani da queste magnifiche piante per via della loro “pericolosità”. E non solo: altro trend intrapreso in modo evidente è quello di giocare con i colori delle rose al fine di ottenere esemplari inusuali per cromia ma per questo attraenti per il compratore. Insomma, il punto della rosa del futuro è quella di essere sempre più attraente per comodità e piacevolezza visiva. E soprattutto nei piccoli cespugli entrambe queste caratteristiche è facile intuire perché possano essere apprezzabili: bei colori e facilità di spostamento non sono sempre facili da trovare in uno stesso esemplare.

Photo Credits | chinnachote / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.