Sangue di bue: cos’è, come si usa, quali piante

di Valentina

Spread the love

Il sangue di bue è un concime di tipo organico valido per dare azoto alle piante che lo necessitano. Si può trovare con facilità in molti vivai e non di rado nelle campagne vi sono contadini che lo producono da soli. Scopriamo insieme di cosa si tratta, a cosa serve e su quale piante può essere usato.

Sangue di bue: cos’è

Il sangue di bue è essenzialmente ciò che il suo nome descrive: è un concime organico minerale, molto ricco di azoto, ottenuto dal sangue dei bovini. E’ un concime molto valido per ortaggi e piante acidofile, ma proprio per questa sua natura animale necessita di essere lavorato in maniera adeguata ed utilizzato con molta cautela.

Sangue di bue: come si usa

L’alta concentrazione di azoto, se non opportunamente regolata può arrivare a bruciare le piante piuttosto che aiutarle. Si tratta di una sostanza molto ricca anche di chelato di ferro. E necessita di essere dosato in base alla temperatura esterna: temperature molto alte o umide possono favorire l’attivazione di batteri deleteri per le piante. Può essere trovato nei vivai in forma liquida o in piccoli cilindri secchi da sciogliere in acqua: essi sono i migliori perché 100% organici . Di solito un misurino deve essere diluito in 10 litri.Come vi abbiamo già anticipato, il sangue di bue è un ottimo concime a base di azoto. Esso è perfetto per somministrare questa sostanza nelle piante e negli ortaggi che ne hanno carenza o ne necessitano in quantità per crescere. Uno dei segni evidenti della carenza di azoto è data dall’ingiallimento delle foglie nel periodo vegetativo. Una piccola dose di sangue di bue è in grado di rinvigorire la pianta e darle la giusta spinta alla ripresa vegetativa.

Sangue di bue: quali piante?

Il sangue di bue è generalmente utilizzato con successo su tutte le piante acidofile, sugli ortaggi dell’orto e con discreto successo, in base alle necessità, sui bonsai.

Photo Credit | Thinkstock

Commenti (4)

  1. Il sangue di bue che normalmente viene venduto nei garden non è vero sangue di bue, ma è un prodotto con solo il 2% di sangue, mentre il 98% è un concime di origine chimica: questo è il motivo perchè può “bruciare” le piante, mentre il vero Sangue di bue non “brucia mai” perchè non contiene sostanze chimiche .

    1. @Mary: @Mary: Ho un grande giardino,amo la natura per questo vorrei le mie piante sane salvando le coccinelle ,le lucciole e…..ho l’opportunita’ di reperire sangue liquido puro nei mattatoi ma non conosco la percentuale giusta da usare potreste aiutarmi? Grazie

  2. Il sangue di bue è fatto dalla rapa/carota/barbabietola rossa quindi non è assolutamente di origine animale!!!!!!!!

    1. La ringrazio per la sua veemenza nel farmi notare questa cosa. Quando scrissi di questo concime mi approcciai anche io per la prima volta allo stesso e le fonti da me consultate mi hanno indicato quello che ho poi rielaborato nell’articolo. Anche siti di ispirazione vegana nei quali si sottolinea come per lo stesso venga “riciclato” sangue proveniente dalla macellazione dell’animale. Non vorrei che la melassa derivante dalla barbabietola abbia in comune il nome e per questo le risulta ciò che mi scrive, senza entrare nello specifico della differenza tra concime e prodotto “zuccheroso”, chiamiamolo così. Le auguro nel frattempo una buona giornata 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.