Uno sguardo ai fiori primaverili da balcone

di Valentina

Con l’arrivo della primavera arriva anche la possibilità di bearsi dei colori che questa stagione porta con sé. Gli alberi producono gemme, l’erba cresce rigogliosa nei prati. Tutti quei fiori spontanei che siamo abituati a vedere nei lati delle strade durante l’estate iniziano pian piano sbocciare. Non cadiamo però nell’errore di pensare che possedere un terrazzo significa non poter godere della bellezza del profumo dei fiori . I fiori primaverili da balcone sono una realtà.

Iniziamo il nostro percorso in questo magico mondo.

Ovviamente, come nel resto della botanica, questi fiori saranno legati non solo alla loro tipologia più o meno rampicante ma anche alla capacità di riprodursi e crescere in ambienti differenti, e soprattutto a  differenti temperature.

Tra le più comuni, proprio per la sua capacità di adattamento all’ambiente circostante, vi è la primula. Si tratta di un fiore che in grado di crescere senza problemi sia al livello del mare che in alta montagna. Sebbene si tratti di una specie che preferisce ampi prati e pascoli a terreni umidi, è uno dei fiori primaverili da balcone più diffusi, grazie anche ad un aspetto molto gradevole caratterizzato da colori sgargianti che mettono allegria già alla sola visione. Si tratta di una pianta molto forte in grado di rifiorire per anni senza toccarsi.

Tra le piante da vaso più diffuse in questa stagione, invece, abbiamo la Russelia equisetiformis. Si tratta di una pianta originaria del Centroamerica.  Nello specifico parliamo di un piccolo arbusto sempreverde dotato di fusti sottili verdi e carnosi molto ramificati. Crescendo assumono un portamento simile a quello riscontrabile nel salice piangente. I suoi fusti sono coperti da piccole foglioline lanceolate di un colore verde brillante. Con l’arrivo della primavera, grazie al clima mite questa pianta si ricopre di tanti piccoli fiorellini tubolari di color arancione acceso.

Si tratta di una pianta estremamente adattabile e duratura nella sua fioritura: essa infatti si protrae dall’inizio di febbraio fino all’autunno. Se il clima lo consente, la pianta risulta fiorita per tutto l’anno. È consigliabile una potatura primaverile per ottenere fioriture più abbondanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.