SIgnificato dei fiori, il pioppo

di Valentina

Anche il pioppo possiede, come tutte le piante, un preciso significato nel mondo del linguaggio dei fiori. Il fatto che sia un albero imponente lo rende forse difficile da regalare, ma metaforicamente parlando il suo messaggio è forte e contestualizzato come quello di tantissime altre fioriture che troviamo nei prati.

 

Il pioppo è un albero davvero importante. Esso può raggiungere un’altezza che va dai 15 ai 20 metri ed un diametro di più di 2,5. A livello botanico questi esemplari possono contare su due sessi diversi, quello maschile e quello femminile. Le differenze, in passato, li hanno portati ad essere catalogati come due tipologie di alberi differenti. Le piante femmine sono dotate di rami grandi, chiome voluminose e grosse gemme, mentre quelle maschili sono più slanciate ed hanno gemme più piccole ma in numero maggiore.

Una leggenda di origine cristiana vuole che il pioppo fosse stato scelto dai soldati romani per la costruzione della croce di legno di Gesù. L’albero fu orgoglioso di essere scelto e drizzò i propri rami. Per questo il Signore lo maledì e condannò le sue foglie a tremare in eterno ad ogni soffio di vento. E’ da questa leggenda che nasce la nomina di “tremolo” per una sua particolare varietà alla quale basta un leggero soffio di vento per vedere la sua intera chioma tremolare come se venisse scossa dall’apice alle radici.

Nel linguaggio dei fiori il pioppo indica il timore. E questo suo significato potrebbe derivare proprio dal tremolio sopra descritto. Soprattutto nel nostro paese è un albero molto coltivato. Senza particolari problemi è infatti possibile ricavare dallo stesso la cellulosa con la quale si fabbrica la carta. Questo ovviamente senza contare l’uso che ne viene fatto come pianta ornamentale nei giardini.

Non sarà un albero secolare, ma il pioppo vive tra i 200 ed i 400 anni. Una vita lunga e tranquilla, che dite?

Photo Credit | Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.