“Sotto il cielo d’inverno…”: bonsai e tradizione dal 24 febbraio

di Valentina

Se amate i bonsai, queste piante in miniatura necessarie di tanta dedizione e conoscenza, non potrete non prendere in considerazione l’idea di fare un viaggio il prossimo 24-25-26 febbraio per recarvi a Pescia, dove in Via Lucchese 159 si terrà la seconda edizione della manifestazione florovivaistica  “Sotto il cielo di inverno…” completamente dedicata ai bonsai. Un appuntamento imperdibile anche per chi volesse mettersi in gioco.

Fino al 31 gennaio prossimo è infatti possibile inviare, anche via email, i moduli di iscrizione alla mostra, disponibili sul sito della rassegna.  La partecipazione è completamente gratuita e la domanda di iscrizione dovrà essere corredata dalla foto e dalla dimensione della pianta con la quale si intende partecipare. I cinquanta esemplari selezionati avranno la possibilità di essere esposti nel corso della rassegna e di vincere mille euro da spendere entro la fine dell’anno.

Verranno premiati i migliori esemplari di essenza autoctona e di essenza orientale. A giudicare i bonsai partecipanti i Maestri Kunio Kobayashi e Minoru Akiyama, le star della manifestazione, i quali terranno contemporaneamente anche dei laboratori a numero chiuso riguardanti le tecniche di manutenzione del bonsai.

“Sotto il cielo d’inverno” non è solamente una gara tra appassionati giudicata da professionisti, ma anche un’occasione per celebrare il ventesimo anniversario del Museo del Bonsai della cittadina di Pescia nella quale si desidera ricordare come l’arte bonsaista si sia man mano arricchita ed evoluta anche nel nostro paese.  Nei tre giorni della rassegna sarà possibile quindi consultare una retrospettiva fotografica dedicata ai pionieri di quest’arte, una esposizione di vasi antichi e le più pittoresche tradizioni orientali ad essa correlata come ad esempio la vestizione del kimono.

La scelta dell’ultimo fine settimana di febbraio non è casuale: si tratta del migliore periodo per vivere la rinascita primaverile dopo i rigori di un lungo inverno. Piccola nota di colore: il Marstro Kunio Kobayashi, giudice competente e bonsaista straordinario ed il giovane Minoru Akiyama sono legati da una parentela suocero-genero. Ma soprattutto sono protagonisti di due diverse visioni dell’arte bonsaista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.