Festival dei Giardini 2017, presentato bando

di Valentina

E’ stato presentato il bando del Festival dei Giardini 2017:  ancora una volta sarà l’evento principale di Ortogiardino, il Salone della floricoltura, orticoltura e giardinaggio che il prossimo anno arriverà alla sua 38esima edizione dal 4 al 12 marzo.

Una manifestazione che può contare su circa 65mila visitatori provenienti da tutto il mondo ogni anno e che rappresenta forse l’appuntamento più importante tra quelli non professionali per ciò che concerne l’ortoflorovivaismo. Non si può non sottolineare come durante la settimana della manifestazione i padiglioni del quartiere fieristico di Pordenone diventino una vera e propria festa di allestimenti e commercio di piante e materiale correlato, grazie ai quali è possibile ottenere nuove idee e materiale per la sistemazione del proprio giardino o degli spazi all’aperto.  Ortogiardino sta lavorando in questi ultimi anni per rendere il suo appuntamento interessante anche per gli operatori professionali: in particolare, architetti paesaggisti, vivaisti, agronomi e progettisti del verde pubblico. E lo sta facendo proprio attraverso il Festival dei Giardini. Esso, presentato in un format unico, nasce per mettere al confronto i progetti su un tema differente ogni anno. Il 2017 sarà dedicati a: “ [me-tamòr-fo-si]
– Libertà d’immaginazione“.

Una Commissione (composta da agronomi, progettisti, rappresentanti di AIAPP e giornalisti di settore, N.d.R.) selezionerà i progetti migliori che saranno poi realizzati e visitabili all’interno di Ortogiardino. Il  bando con tutte le informazioni per i partecipanti è pubblicato nel sito della manifestazione. Il termine per l’iscrizione dei partecipanti scade l’8 gennaio 2017 ma c’è tempo per presentare i progetti fino al 20 dello stesso mese per chi fosse interessato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.