Attrezzi per il giardinaggio: il trapiantatoio

di gianni puglisi

Tra gli attrezzi utili per il giardinaggio o per curare l’orto domestico, c’è sicuramente il trapiantatoio, un piccolo utensile che serve per la messa a dimora delle piante da trapiantare. Il trapiantatoio si compone di una lama metallica dalla forma trapezoidale e da un manico che può essere fatto di metallo, legno o plastica: praticamente è una paletta la cui forma ricorda quella della cazzuola anche se è più sottile.

A dispetto del nome e del suo originario utilizzo, il trapiantatoio non serve solo per mettere a dimora le piante da trapiantare, ma anche per altri piccoli lavori nell’orto e nel giardino, come la rimozione delle erbe infestanti, la rincalzatura delle piante o, semplicemente, per zappare leggermente il terreno dei vasi.

Utilizzare il trapiantatoio non è difficile: per scavare la buca dentro alla quale andrà sistemata la piantina, basta esercitare una piccola pressione a seconda della consistenza del terreno, e poi effettuare una rotazione per rimuovere la terra; quando la buca sarà pronta, basterà inserirvi la piantina facendo attenzione a non rovinare le radici; una volta fatto ciò, sempre usando il trapiantatoio, si potrà procedere al reinserimento del terreno e alla sua rincalzatura.

Esistono diversi tipi di trapiantatoi che variano per materiale e per dimensione; ci sono quelli con il manico di legno o di plastica, o quelli completamente in acciaio; nell’indecisione scegliere il trapiantatoio in acciaio con il manico in legno: è più comodo da usare e dura di più. Esiste anche il trapiantatoio per i bulbi, che si differenzia da quelli classici per la presenza di un segnalatore di profondità che si adatta alle diverse specie di bulbi. Come tutti gli attrezzi, anche il trapiantatoio necessita di una minima manutenzione: dopo averlo utilizzato eliminate il terreno rimasto attaccato alla lama, e se è bagnato lasciatelo asciugare con cura per evitare che il metallo si arrugginisca.

A fronte della sua versatilità, questo attrezzo possiede anche il pregio di essere piuttosto economico: un trapiantatoio in acciaio con il manico di legno della lunghezza complessiva di 30 centimetri, costa all’incirca 7-8 euro, contro i 3 o 4 euro dei trapiantatoi con il manico in plastica. Il trapiantatoio può essere acquistato nei negozi specializzati in giardinaggio e fai da te o presso i garden center.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.