Violetta africana, il fiore per tutte le stagioni

di Gioia Bò

Tra le innumerevoli piante da appartamento scelte per arredare un angolo della casa, la Violetta Africana è sicuramente quella che regala le maggiori soddisfazioni, grazie alla sua capacità di offrire una fioritura pressoché perenne.

Il nome scientifico di questa deliziosa pianta è Saintpaulia (in onore di Walter Von Saint Paul-Illaire, che ne scoprì la specie più nota, la Ionantha), ma comunemente viene detta appunto Violetta Africana, non perché sia parente della classica Viola, ma solo perché ne ricorda il colore.

Di solito, infatti, questo tipo di pianta è di colore viola, anche se non è poi così difficile trovare in commercio degli ibridi rosa, bianchi e blu. Le foglie invece sono di colore verde scuro nella pagina superiore e rosato in quella inferiore, dalla forma tondeggiante e ricoperte di leggera peluria.

Per crescere nel migliore dei modi la Violetta Africana ha bisogno di determinate condizioni favorevoli, come la collocazione, ad esempio, ad una temperatura compresa tra i 18° ed i 25° ed in piena luce (ma mai sotto i raggi diretti del sole). Per quanto riguarda l’innafiatura, occorre ricordare che questo tipo di pianta necessita di una piccola quantità di acqua (non calcarea), preferendo l’irrigazione dal basso.

Il consiglio è quindi quello di porre il vaso in un contenitore pieno d’acqua e di attendere che la pianta abbia assorbito la quantità necessaria alla propria sopravvivenza. Da evitare assolutamente le innaffiature dall’alto, poiché le foglie, bagnandosi, potrebbero marcire e rovinare lo spettacolo della fioritura.

In generale, seguendo poche e semplici regole di coltivazione, potrete avere il vostro angolo colorato per tutto l’anno, in una spettacolo di sfumature che rallegrerà l’ambiente interno mese dopo mese. Una valida alternativa, insomma, al sempreverde che generalmente regna sovrano nei nostri appartamenti nei periodi meno adatti per l’arte del giardinaggio. “Adottate” una Violetta Africana e lei troverà il modo di ricambiare.

Commenti (2)

  1. volevo sapere come mai i fiori che sono in bocciolo tendono a seccarsi e a non aprirsi, ed anche la parte diciamo legnosa sotto il fiore si asciuga nonostante le innaffiature da sottovaso. c’e’ qualche malattia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.