Coltivare le erbe aromatiche in casa

 
Marion
1 ottobre 2010
2 commenti

Le piante aromatiche che si mantengono di dimensioni contenute (erba cipollina, prezzemolo, santoreggia, maggiorana, basilico) possono benissimo essere coltivate in casa all’interno di cassette per davanzali o di vasi circolari del diametro di 12-14 centimetri. Cosa c’è di più bello infatti che cogliere direttamente dalla pianta quella fogliolina di basilico che poi useremo per guarnire il sugo? Tuttavia, al contrario di quanto si crede comunemente, il luogo più adatto per la loro coltivazione non è il davanzale interno della finestra o una mensola in cucina, ma all’interno di una stanza luminosa e non troppo umida in prossimità di una finestra o di una porta a vetri.

Questo periodo è il più indicato per trasferire in vaso alcune delle aromatiche perenni che durante l’estate sono state coltivate in giardino, in piena terra: salvia, erba cipollina, maggiorana e menta. Lo stesso può essere fatto con il prezzemolo, anche se è maggiormente opportuno per questo eseguire l’operazione inversa, ossia coltivarlo direttamente in vaso a giugno per poi trasferirlo in casa all’arrivo dei primi freddi. Le cassette o i vasi dovranno però essere riempite con del terriccio molto ricco per ottenere risultati simili a quelli ottenuti all’aria aperta.

Assicuratevi inoltre che i vasi abbiano un buon drenaggio praticando, laddove non ci siano già, dei fori sul fondo e ricoprendolo con uno strato di ghiaia prima di versarvi il terriccio. Abbiate cura in ogni caso di irrigare regolarmente ma con moderazione. Se lo desiderate, potete trasferire le aromatiche coltivate in casa all’aperto verso maggio-giugno. Alla semina del prezzemolo potete anche procedere nel mese di febbraio, lo stesso periodo è indicato per la semina di basilico e cerfoglio.

Se invece vi piacerebbe coltivare in casa piante aromatiche che raggiungono dimensioni un po’ più elevate di quelle delle erbe appena descritte, come il dragoncello, potete cimarne regolarmente gli apici per fare in modo che non crescano troppo in altezza.

Articoli Correlati
YARPP
Aiuola: le erbe aromatiche da utilizzare

Aiuola: le erbe aromatiche da utilizzare

L’arrivo della bella stagione ci consente di eseguire oltre ai soliti lavori di manutenzione necessari a rendere il nostro spazio verde un piccolo paradiso, anche una sana e naturale progettazione […]

Ottobre, riproduciamo per talea le erbe aromatiche

Ottobre, riproduciamo per talea le erbe aromatiche

La gran parte delle erbe aromatiche, annuali e perenni, possono essere riprodotte per seme; tuttavia, per ottenere nuovi esemplari è possibile procedere alla moltiplicazione per talea. Le talee, che possono […]

Erbe aromatiche: il cerfoglio

Erbe aromatiche: il cerfoglio

Il cerfoglio (Anthriscus cerefolium) è un’erba aromatica originaria delle regioni mediterranee europee; è una specie biennale che può raggiungere i 45 centimetri di altezza e che possiede foglie sottili di […]

Erbe aromatiche, il basilico

Erbe aromatiche, il basilico

Il basilico è una pianta originaria dell’Asia tropicale che si è diffusa in Europa attraverso il Medio Oriente; appartiene al genere Ocimum della famiglia delle Labiatae ed è una pianta […]

Erbe aromatiche: il prezzemolo

Erbe aromatiche: il prezzemolo

Il prezzemolo, che in botanica è chiamato Petroselinum hortense, è un ingrediente indispensabile per molte ricette e foglie e frutti, sia freschi che essiccati, servono per preparare diverse salse e […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1clara

    vorrei avere da voi un consiglio: mi sto cimentando nell’impresa di coltivare delle erbe aromatiche in casa, ma,purtroppo non ho la possibilita’ di mettere i vasi vicino ad una finestra. Vi chiedo: c’e’ un metodo artificile (tipo lampade o cose del genere) che sopperiscono alla mancanza di luce?
    Grazie

    12 gen 2012, 15:41 Rispondi|Quota
    • #2Marion

      Ciao Clara! Magari “sparandogli” addosso la luce artificiale crescono ma coltivare così qualunque genere di pianta non mi sembra il massimo. Perchè non provi in un angolo riparato del balcone?

      19 gen 2012, 16:37 Rispondi|Quota