Camelia sasanqua, in fiore da Dicembre a Febbraio

 
Marion
18 novembre 2009
Commenta

camelia sasanqua Camelia sasanqua, in fiore da Dicembre a Febbraio

Le camelie

Il genere Camellia (Camelia) appartiene alla famiglia delle Theaceae e comprende circa 80 specie di arbusti e piccoli alberi sempreverdi originari di Cina, Giappone e India. Tutte le camelie durante l’inverno producono fiori singoli, doppi e semidoppi e per questo motivo sono l’ideale per chi desidera un giardino sempre fiorito; le specie di camelia più diffuse e coltivate a scopi ornamentali in Italia sono la Camelia japonica e la Camelia sasanqua, ma mentre la prima fiorisce da Gennaio fino a inizio primavera, la seconda colora il giardino con i propri fiori sin da Dicembre.

I fiori delle camelie sono di solito rosa o bianchi ma esistono alcune varietà, come la sasanqua, di colore rosso intenso e altre, più rare, di colore giallo. Le camelie sono piante molto longeve e nel tempo possono raggiungere anche dimensioni considerevoli (fino a 6-7 metri di altezza), non temono particolarmente il freddo e possono crescere anche in zone caratterizzate da climi rigidi tuttavia, se i mesi di Gennaio e Febbraio sono molto freddi si rende opportuno coprire con agritessuto per proteggere i boccioli. In generale prediligono le posizioni semiombreggiate e al riparo dal vento.

Camelia sasanqua

Quanto alla Camelia sasanqua questo è il momento giusto per comprarla già in fiore nei garden center ma bisogna trapiantarla subito in un vaso che abbia almeno 40 cm di diametro; sul mercato ne troverete disponibili molte varietà a fiori bianchi, rosa e rosso intenso. Si tratta di una pianta piuttosto rustica, come tutte le camelie, che cresce bene in terreni acidi. Il terreno va mantenuto sempre umido, quindi le innaffiature devono essere regolari anche in inverno, mentre in estate la pianta va nebulizzata in tutte le sue parti.

Quanto alla potatura, questa va effettuata dopo la fioritura e consiste nella rimozione dei rami secchi e di quelli che si sono allungati troppo; mentre durante la fioritura stessa bisogna aver cura di rimuovere i fiori appassiti. Le concimazioni devono essere fatte fino al termine della fioritura con prodotti specifici per le acidofile. Nelle regioni in cui la temperatura scende spesso sotto lo 0 è bene riparare le radici sistemando sul terreno alla base della pianta uno strato di corteccia di pino.

Quando vi recate al garden center per acquistare la vostra camelia sasanqua preferite le piante più giovani non troppo grandi ricche di foglie e con i fiori ancora in bocciolo.

Infine una curiosità: per mantenere acido il terreno in primavera può essere utile mescolare allo strato superficiale del terreno aghi di pino.

google-max-num-ads = "1">
Articoli Correlati
YARPP
Mostra delle Antiche Camelie: appuntamento nel lucchese

Mostra delle Antiche Camelie: appuntamento nel lucchese

Se nelle giornate di oggi e di domani vi trovate nella provincia lucchese o in Toscana e siete degli appassionati di giardinaggio e florovivaismo, non potete assolutamente perdere l’appuntamento con […]

Significato dei fiori: la camelia

Significato dei fiori: la camelia

Parlando di giardini in ogni loro accezione, partendo dal giardino giapponese al tradizionale prato all’inglese ci si imbatte spesso in molti fiori caratteristici, sui quali talvolta non ci si sofferma […]

Fiori per San Valentino: la Camelia

Fiori per San Valentino: la Camelia

Il giorno di San Valentino si avvicina a grandi passi ed è già ora di pensare al regalo giusto per la vostra dolce metà. Se siete dei maschietti alla ricerca […]

Camelie, l’elenco delle specie più diffuse

Camelie, l’elenco delle specie più diffuse

Sotto il nome di Camelia vanno circa 270 specie arboree o arbustive molto diverse per portamento, forma e colore del fiore, epoca di fioritura. Di seguito troverete un elenco delle […]

Camelia, il fiore della bellezza perfetta

Camelia, il fiore della bellezza perfetta

Spesso siamo portati a pensare che la Rosa sia la regina indiscussa del nostro giardino, dimenticando che esistono delle piante altrettanto eleganti che potrebbero tranquillamente contenderle lo scettro (o il […]

Lista Commenti