Ginestra bianca: è allarme estinzione in Italia

di Valentina Commenta

ginestra bianca allarme estinzione italiaUn fiore bello e profumato a rischio di estinzione. Parliamo della ginestra bianca. Un pericolo che a quanto pare, nonostante le facili condizioni di coltivazione e l’inesistente difficoltà di crescita teorica, riguarda solo l’Italia. Potrà sembrare assurdo che un tale pericolo sia presente in una zona temperata come la nostra. Eppure, è questo l’allarme lanciato dagli esperti.

E più precisamente da Giuseppe De Fine, il socio onorario della rivista di settore “Pro-Natura” ed esperto di piante aromatiche e piante tossiche. La ginestra è generalmente una pianta che non soffre molto né la siccità, Né le scarse annaffiature: come è possibile essere arrivati ad un tale limite nel nostro paese? Va ad ogni modo specificato un fattore prima di proseguire. Questa specie di ginestra, la Retama Retam, è un pianta di per sé rara. Originaria delle Canarie, è fortemente presente in Spagna, Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Israele, Giordania e Libano.

Quale è il problema quindi? E’ presto detto: la zona dove cresce (parte della Sicilia ed in particolare in Calabria nella provincia di Crotone, N.d.R.) sebbene sotto stretta osservazione come area Sic, ovvero di importanza comunitaria a livello europeo, è totalmente incustodita. Particolare che la rende vittima non solo di piante infestanti che possono soffocare gli arbusti più giovani ( e questo rappresenterebbe il minimo, N.d.R.) ma anche di interventi di diserbo dell’uomo che necessitano di essere fermati.

Il botanico sta lottando con tutte le sue forze per salvare la ginestra bianca e la tutela dell’area in cui cresce questa rara pianta è stata in questi giorni oggetto di un’interrogazione da parte dell’on.Nicodemo Oliverio al Ministro dell’Ambiente e delle Politiche agricole alimentari e forestali. Citiamo testualmente:

Questa pianta a serio rischio estinzione attende una adeguata tutela da parte dello Stato, della Regione Calabria e della provincia di Crotone al fine di evitare che venga distrutto un esemplare unico di biodiversità in Italia. Di questa rara e preziosa pianta (Retama retam) in Italia se ne trovano alcuni esemplari in Sicilia ma cresce prevalentemente a Cirò, in provincia di Crotone, sulle dune in località Marinella. Nonostante questo territorio  costituisca un’Area Sic (siti di importanza comunitaria) […]ancora oggi risulta completamente abbandonato e incustodito. Quel che è peggio, è che alcune persone non distinguendo una ginestra bianca da quella gialla, ne fanno legna da ardere, compiendo un grave danno all’ambiente e alla biodiversità.

L’allarme di De Fine è pienamente giustificato.

Photo Credit | Thinkstock

google-max-num-ads = "1">