Le proprietà del rosmarino

di gianni puglisi

Spread the love

Il rosmarino (Rosmarinus officinalis) è una delle erbe aromatiche più diffuse e infatti è molto usato in cucina per insaporire diversi piatti e in erboristeria per le sue numerose proprietà curative; il rosmarino è una delle piante aromatiche più antiche: basti pensare che era considerato sacro dai greci e dagli egizi, che già ne avevano scoperto le tante virtù. Nonostante le diverse diatribe sul suo nome, pare che la parola “rosmarino” derivi dal greco “rops”, arbusto, e “myrinòs”, odoroso.

Oltre ad essere essenziale in cucina, il rosmarino possiede moltissime virtù: è uno stimolante, ideale da assumere in caso di astenia e debolezza e anche per alleviare lo stress sia fisico che intellettuale; è un ottimo antinevralgico e possiede proprietà antisettiche in quanto agisce sulla tosse, l’asma e calma l’apparato respiratorio in caso di stati influenzali.

Il rosmarino, inoltre, è utile anche per depurare il fegato, facilita la produzione della bile e la digestione; è benefico anche sull’apparato osseo e come antireumatico. Anche l’uso in cucina del rosmarino ha delle proprietà curative: migliora la digestione dei cibi più pesanti: proprio per questo, infatti, la porchetta, ad esempio, è sempre aromatizzata con il rosmarino; inoltre, grazie al fatto che insaporisce i cibi, il rosmarino può essere un ottimo sostituto senza controindicazioni del sale.

I modi migliori per assumerlo sono sotto forma di infuso e di tisana

Infuso al rosmarino

L’infuso al rosmarino è ideale per favorire la digestione. Mettete un cucchiaino di foglie di rosmarino in una tazza di acqua bollente e lasciate in infusione per circa 15 minuti dopodiché filtrate; bevete questo infuso per tre volte al giorno dopo i pasti.

Tisana al rosmarino

La tisana al rosmarino serve a combattere la colite. Unite in una tazza d’acqua bollente un pizzico di rosmarino, uno di timo e uno di menta e lasciate riposare per dieci minuti prima di filtrare; bevetene tre tazze al giorno: il rosmarino aiuterà la digestione, mentre la menta e il timo agiranno disinfettanti sull’intestino.

Photo Credit: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.