La Pachira acquatica

 
Gioia Bò
12 maggio 2012
0 commenti

2012 05 12 135945 La Pachira acquatica

La Pachira acquatica è una pianta tropicale perenne appartenente alla famiglia delle Bombacacee ed originaria dell’America e del continente asiatico. Si tratta di una pianta caratterizzata da fusti eretti e da foglie palmate di colore verde brillante. I fiori sono molto caratteristici, costituiti da petali arricciati di colore bianco crema e da stami rosati. Fanno la propria comparsa nel corso della stagione estiva, inondando l’ambiente circostante di un fresco profumo.

La Pachira acquatica si adatta alla coltivazione in appartamento, ma nelle zone con inverni non particolarmente rigidi può sopportare anche l’allevamento in piena terra, dove raggiungerà dimensioni consistenti. E’ una pianta di facile coltivazione, purché se ne rispettino le esigenze in fatto di luce (diretta, ma non nelle ore più calde della stagione estiva), temperatura (non tollera il freddo intenso della stagione invernale) ed irrigazione (abbondante e regolare nel corso dell’estate).

google-max-num-ads = "1">

Pachira acqutica

  • Fioritura: nel corso della stagione estiva
  • Impianto: in primavera o in autunno
  • Tipo di pianta: arborea perenne
  • Altezza max:

Esposizione

La Pachira acquatica predilige la collocazione in una zona luminosa della casa o del giardino, in moco dhe il raggi del sole possano colpirla per diverse ore nel corso della giornata. Essendo una pianta tropicale, sopporta bene le temperature elevate, purché in condizioni di umidità elevata, mentre non tollera il freddo intenso della stagione estiva.

Terreno

Il substrato ideale è quello acido e ben drenato, composto in prevalenza di terra e sabbia.

Innaffiatura

Nel corso della stagione estiva le irrigazioni devono essere regolari ed abbondanti. Il terreno deve sempre mantenersi umido tra un intervento e l'altro. In inverno le irrigazioni andranno effettuate solo quando il substrato è completamente asciutto.

Malattie e avversità

La cocciniglia può compromettere la bellezza e la salute della pianta. Attenzione anche agli eccessi di umidità, che possono provocare la formazione di marciumi radicali e malattie fungine.

Concimazione

Per favorire lo sviluppo della pianta si può aggiungere all'acqua delle irrigazioni un fertilizzante per piante verdi nel corso della stagione vegetativa.

Moltiplicazione

La propagazione della Pachira avviene per semina nel corso della stagione autunnale o per talea in primavera.

Articoli Correlati
YARPP
Inula, fioritura estiva

Inula, fioritura estiva

Per ottenere della macchie di colore nel vostro giardino potete puntare sulla coltivazione dell’Inula, pianta erbacea perenne originaria dell’Europa, dell’Asia e del continente americano ed appartenente alla famiglia delle Asteracee. […]

Il Gelsomino sempreverde, splendido rampicante

Il Gelsomino sempreverde, splendido rampicante

Il Gelsomino sempreverde è una splendida pianta rampicante appartenente alla famiglia delle Apocinacee ed originaria del continente asiatico. Si tratta di una pianta che può raggiungere i sei metri di […]

La Menta acquatica

La Menta acquatica

La Mentha Cervina, conosciuta anche con il nome di menta acquatica, è una pianta acquatica appartenente alla famiglia delle Labiate ed è diffusa in gran parte delle aree temperate del […]

Piantaggine d’acqua (Alisma plantago-acquatica) per vasche e laghetti

Piantaggine d’acqua (Alisma plantago-acquatica) per vasche e laghetti

Alisma plantago acquatica è una pianta acquatica nota con il nome comune di piantaggine d’acqua o mestolaccia. La pianta deve l’appellativo di plantago e, quindi, di piantaggine, alla somiglianza delle […]

Piante da appartamento: la Pachira

Piante da appartamento: la Pachira

La Pachira Fioritura: in estate Impianto: primavera-estate Tipo di pianta: sempreverde Altezza max: 3 metri in vaso, 20 nell’ambiente naturale La Pachira o Bombaco è una pianta appartenente alla famiglia […]

Lista Commenti