Le gerbere? Sono fiori da cerimonia

di Valentina

Una margherita gigante: così spesso viene soprannominata la gerbera, questo fiore molto colorato e molto semplice che mai come negli ultimi anni ha conquistato il cuore di appassionati di giardinaggio e semplici cittadini. Un amore sbocciato per le sue caratteristiche estetiche e per il suo modo di essere una fioritura schietta ma al contempo dimessa. Un particolare che rende le gerbere perfette per qualsiasi tipo di cerimonia.

Il loro primo utilizzo che viene in mente e che sta prendendo sempre più piede è quello concernente i bouquet da sposa. La grande varietà di colori che caratterizzano i fiori di questa pianta, li rende in concreto adatti ad ogni tipologia di abbinamento ed utilizzo. E non preoccupatevi, di certo si può passare sopra al loro significato quando si tratta di utilizzarli nel corso di uno sposalizio. Immaginate un bell’abito bianco, della foggia a voi più congeniale ed un bel mazzo di gerbere rosse a fare da contrasto. Semplicità ed eleganza unite in un’unica soluzione.

E convenienza. Le gerbere, infatti, sono molto facili da coltivare e fanno parte di quei fiori che non mancano praticamente mai in qualsiasi vivaio. La loro capacità di portare gioia alla vista ed il loro aspetto elegante, prorompente e (sebbene possa sembrare un ossimoro) molto semplice, li rende la pianta ideale per composizioni orizzontali e verticali da utilizzare come addobbi sì nei matrimoni, ma anche in cerimonie di tipo e gusto differenti: compleanno, comunioni e perché no, anche funerali.

Non di rado anche nelle specialità del settore relative alla celebrazione ed al culto dei morti, le gerbere vengono richieste. Spesso perché fiori preferiti della compianta persona, ma ancor di più perché in grado, anche come fiore reciso, di durare a lungo. E se c’è un fattore che spesso viene considerato più degli altri quando si parla di fiori, è la loro durata.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.