Verbena, le specie più diffuse

di Gioia Bò 4

Verbena bonariensis

La Verbena è una pianta annuale, biennale o perenne (a seconda della specie e della collocazione geografica) appartenente alla famiglia della Verbenacee. Comprende più di 250 specie, in genere spontanee, anche se non è difficile trovarne alcune che si adattano perfettamente alla coltivazione domestica.

Il nome deriva dal latino Verbenae, che stava ad indicare un ramoscello sacro, dato che questo genere di pianta veniva spesso usato in cerimonie religiose. Ma c’è anche un’etimologia diversa che associa il termine Verbene al celtico Ferfaen, ovvero “scacciare via la pietra”, visto l’impiego della pianta nella cura dei calcoli.

Uso officinale a parte, la Verbena è una pianta molto adatta ad arredare giardini ed aiuole ed a mostrarsi in tutto il suo splendore nella fioritura estiva, quando esplode in una miriade di fiori colorati e dalla gradevole profumazione. Come detto, esistono diverse specie di Verbena, ognuna delle quali presenta caratteristiche ed esigenze differenti. Dopo il salto troverete un elenco delle specie più diffuse con relativa gallery finale.

  • La Verbena bonariensis proviene dall’America meridionale ed è piuttosto diffusa nelle nostre latitudini. Fiorisce da giugno ad ottobre e presenta fiori color lavanda che possono raggiungere i sette centimetri di diametro.
  • La Verbena canadensis, invece, è originaria degli Stati Uniti e regala spettacoli variopinti, con colori che possono variare dal bianco al rosa, dal lavanda al viola.
  • La Verbena officinalis è forse la più diffusa allo stato spontaneo, tanto che a volte diventa infestante e fastidiosa. Nonostante ciò, lo spettacolo offerto dalla fioritura, nel periodo che va dalla primavera all’autunno, è veramente gradevole per la vista. Da non sottovalutare poi il suo uso in erboristeria, considerando le proprietà analgesiche, digestive e cicatrizzanti.
  • La Verbena peruviana è di gran lunga la più adatta alla coltivazione domestica, specie se collocata in vasi sospesi che ne esaltano la caratteristica strisciante.
  • La Verbena pulchella non supera mai i 20 centimetri di altezza ed è per questo che viene usata come tappezzante per coprire zone di terreno di difficile coltivazione.
  • La Verbena x hybrida si ottiene dall’incrocio di diverse specie, dando vita ad innumerevoli ibridi dalla straordinaria bellezza.

Ed ora, dopo una scorpacciata di nomi, passiamo alle immagini delle Verbene più caratteristiche. Buone visione!

google-max-num-ads = "1">