7 consigli per salvare le piante dall’afa estiva

di Valentina

L’estate porta con sé alte temperature, poche precipitazioni e tanto caldo che non agisce solo su di noi, ma anche sulle nostre colture. Vogliamo darvi 8 consigli per salvare le piante dall’afa. Siete pronti?

1) Talvolta bagnare solo lo strato superficiale del panetto di terra non risulta essere sufficiente perchè l’acqua rischia di evaporare ancor prima di raggiungere le radici. E’ quindi necessario che continuate a innaffiare finché non vedete l’acqua scorrere dai fori del suo vaso.

2) La pacciamatura è sempre ottimale per proteggere le proprie piante. Anche dall’afa e dal caldo. Soprattutto se formata da foglie secche, pezzetti di corteccia e altri residui vegetali.  Poggiate il tutto sullo strato superiore di terra bagnata, l’umidità verrà trattenuta più a lungo nel terreno.

3)Utilizzate i sottovasi. Essi sono utili soprattutto se non si possiede un impianto di irrigazione. Ricordatevi che possono essere perfetti per combattere la siccità, anche e soprattutto quando avete problemi ad innaffiare le vostre piante ed i vostri fiori. Saranno loro ad assorbire il liquido a loro comodo. L’unico problema è che le due dita di acqua che vi consigliamo di lasciare potrebbero attirare le zanzare.

4) Preferite dei vasi di plastica o in ceramica. A differenza di quelli in cotto non assorbono l’acqua e la lasciano costantemente scivolare verso il terreno, facendo in modo che nessuna goccia d’acqua dell’irrigazione vada sprecata. Se vedete che la zona dove il vaso risiede è troppo assolata, spostatelo.

5) Le annaffiature e le irrigazioni devono avvenire la mattina presto o la sera tardi. Questo perché in altri momenti della giornata non solo l’acqua evapora più facilmente, ma correte il rischio di bruciare le piante.

6) Non concimate i fiori e le piante a meno che non abbiano particolari esigenze. E’ un periodo quello estivo nel quale spesso nel quale le piante stesse rallentano la loro produzione appositamente.

7) Se andate in vacanza e le vostre piante sono all’interno, lasciate uno spiraglio di luce, in modo tale che possano goderne per vivere. Ponete all’ombra quelle all’esterno e  riempite d’acqua alcune bottiglie di plastica vuote, lasciandole conficcate nel terriccio a testa in giù nei vasi se non avete degli impianti di irrigazione. La pianta assorbirà ciò che le servirà per sopravvivere.

Photo Credit | Thinkstock

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.