Contro la siccità il misting: la nebbia per serre e terrazzi

di Valentina

 Una nebbia “artificiale” per serre, terrazzi e balconi specificatamente messa a punto per combattere la siccità. Il misting rappresenta davvero una novità importante all’interno del settore del giardinaggio e punta a rendere freschi e vivibili, per piante ed umani, tutti quegli spazi esterni che nel corso dell’estate sono caratterizzati da afa ed altissime temperature.

A differenza della nebbia atmosferica non copre le cose e non bagna. Soprattutto nonostante l’artificialità è completamente naturale: parliamo, infatti, di getti d’acqua nebulizzata ad altissima pressione che vengono a formare questa particolare nebbiolina talmente fine da vaporizzarsi a contatto con l’aria. Il misting umidifica ma non bagna e soprattutto abbassa la temperatura dell’ambiente dove viene lanciata di almeno cinque gradi. Si tratta di un getto ad intermittenza che non solo rende più vivibile l’atmosfera per le piante, ma riesce anche a tenere lontane le zanzare grazie all’umidità diffusa che ostacola “fisicamente” il volo degli insetti.

Come già accennato, si tratta di un intervento che viene solitamente posto in essere nelle serre, dove d’estate la necessità di mantenere una giusta temperatura è basilare, ma che sempre di più per consentire un’adeguata crescita di piante di diversa tipologia, a partire da quelle dell’orto fino ad arrivare alle fioriture estive più caratteristiche.

Questa tipologia di approccio è molto più semplice da realizzare di ciò che si pensa. Soprattutto perché non si tratta di una tecnologia di tipo “industriale”, ovvero adatta semplicemente a grandi serre d’ortaggi. Presso i vivai è, infatti, possibile imbattersi in kit comodi e semplici da montare che richiederanno solamente un minimo sforzo alla persona. I tubi specifici per creare questa nebbiolina, possono essere posati su tetto, su ombrelloni, ringhiere e qualsiasi compendio di arredamento da giardino che abbia la possibilità di funzionare come struttura fissa.

Nel misting, inoltre, si possono anche inserire aromi ed oli essenziali che oltre a rinfrescare profumano il terrazzo, rendendo estremamente vivibile l’ambiente.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.