Salvare le piante dall’afa

di Giulia Tarroni

Salvare le piante dall’afa è possibile, grazie a qualche piccolo accorgimento. Vedrete che le manterrete in salute per tutta l’estate, fino al prossimo anno. Non basta spostare i vasi in una zona ombreggiata, o annaffiarle regolarmente, anche se si tratta ovviamente di due ottimi accorgimenti e punti di partenza.


Se vi limitate a dare un pochino di acqua in maniera superficiale, questa tenderà ad evaporare ancora prima di raggiungere le radici. Non dimenticate poi di nebulizzare anche le foglie, nelle ore meno calde della giornata. Un toccasana? Una vera e propria doccia alle piante, togliendole dal vaso e facendole passare sotto al getto della doccia.

Trattenete quanta più umidità facendo una corretta pacciamatura con foglie secche, pezzetti di corteccia e altri residui vegetali. In questo modo risparmierete anche sulla quantità di acqua da offrire alla pianta stessa. Preferite vasi di plastica o di ceramica che trattengono meglio l’acqua, rispetto a quelli in coccio. Ma ricordatevi di spostare le piante in una zona meno soleggiata nel corso delle ore più calde.

Non fertilizzate nelle ore più calde: sarebbe del tutto inutile. Ricordatevi poi di lasciare degli spiragli di luce alle piante da interno, se per caso vi dovete recare in vacanza  per qualche giorno.

Foto credit Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.