Aloe, come fare il gel in casa

di Valentina

L’aloe non è solamente una pianta ornamentale importante e resistente, ma è senza ombra di dubbio una di quelle officinali più utili per la salute dell’uomo. Vediamo insieme come fare il gel in casa. Non serve molto, solo una pianta matura e tanta attenzione a come si maneggia.

Il gel di aloe vera, come tutti saprete è un preparato da utilizzare per uso esterno per combattere arrossamenti, screpolature, piccole ustioni. E’ dotata di un buon potere cicatrizzante e di rinnovamento cellulare. Tanti piccoli miracolosi utilizzi in fitoterapia tutti dipendenti dalla polpa delle foglie della pianta succulenta Aloe barbadensis. E sapete quale è uno dei particolari più belli? Il fatto che questo vegetale sia davvero molto facile da coltivare.  Noi vi possiamo assicurare che anche ottenere il gel dalla pianta è altrettanto semplice.

La prima cosa da fare è scegliere la pianta dalla quale ricavare la foglia necessaria per l’estrazione del gel. La scelta migliore cade su quegli esemplari di almeno 3-4 anni di vita che non solo contengono abbastanza gel, ma possono sopportare in modo decisamente migliore l’eliminazione di una loro parte vitale. Per scegliere la foglia giusta è necessario guardare tra quelle esterne, scegliendole in modo tale che risulti bella dura al tatto in ogni parte della sua lunghezza ed integra nel suo aspetto. Vi suggeriamo di strapparla delicatamente alla base, dov’è già predisposta per il distacco: in questo modo abbasserete un po’ lo stress della pianta e riuscirete ad evitare il più possibile il processo di disidratazione della foglia che avviene normalmente quando la di divide dal resto della pianta.

Tagliate la base della foglia in maniera netta ed appoggiate la stessa in verticale in un contenitore in modo tale che il liquido possa uscire dalla pianta. Dopo circa un quarto d’ora rimuovete i suoi primi 5 cm dalla punta e i bordi spinosi. Tatto questo con una piccola pressione dovreste riuscire ad eliminare entrambe le lamine fogliari che compongono la foglia. In questo modo otterrete una sostanza gelatinosa che dovrà essere frullata. Se lo congelate questo gel durerà qualche mese, altrimenti qualche giorno in un contenitore chiuso.

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.