Aloe, le varietà più diffuse

di Valentina

L’aloe è una graziosa pianta succulenta ornamentale ed un ottima fonte di benessere con il suo gel naturale. Vogliamo vedere insieme quali sono le varietà più diffuse ed utilizzate di questa pianta nel mondo a prescindere dal loro scopo.

Aloe vera

E’ una varietà che non necessita di presentazioni ed è quella dalla quale si estrae il gel le cui lodi noi tutti decantiamo per ciò che concerne la nostra pelle, piccole ferite ed arrossamenti. Il suo nome scientifico è Aloe Barbadensis e si tratta di una pianta non difficile da coltivare in vaso non necessitando di particolari attenzioni. Le sue foglie sono molto grandi e carnose.

Aloe Arborescens

La prima cosa che è possibile notare in questa varietà di aloe è che possiede delle foglie più piccole rispetto alla Barbadensis. Anche essa però viene utilizzata sia come pianta ornamentale, sia in fitoterapia. E’ forse una delle tipologie più diffuse in tutto il mondo. Originaria dell’Africa mediterranea è presente in molte zone costiere. E’ famosa per il suo potere disintossicante.

Aloe Humilis

E’ una delle varietà più piccole di aloe in dimensioni. E’ la più adatta ad essere coltivata in vaso. Piccolo difetto: ha un periodo di fioritura molto breve.

Aloe Chinensis

In questo caso parliamo di una varietà di Aloe pregiata e dal costo elevato. Anch’essa molto importante a livello medicinale, è uno dei principali elementi della Medicina Tradizionale Cinese grazie alla sua capacità di contenere nutrienti come potassio, calcio e magnesio.

Aloe Ferox

Nel caso dell’Aloe Ferox Il suo nome ne rispecchia quasi l’attitudine. Gradevole di aspetto e perfetta per ornare i nostri giardini con la sua fioritura primaverile, questa pianta originaria dell’Africa produce quello che in gergo viene definito Aloe Amaro, una soluzione che possiede forti effetti purgativi. Va sottolineato però che il gel al suo interno è uno dei più simili, per effetto, a quelli dell’Aloe Vera.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.