Avocado: i metodi di coltivazione in casa

di Valentina 6

Quando si pensa all’inverno ed agli alberi da frutto difficilmente si pensa che sia possibile coltivarne con la stagione fredda. Una pianta tropicale viene in nostro aiuto da questo punto di vista: è infatti possibile far crescere  una pianta di avocado nel corso dell’inverno. Oggi vi spiegheremo come far risvegliare il germoglio a vostro piacimento e coltivare questo vegetale nei vostri appartamenti.

Sono due le metodologie possibili da mettere in atto: una in acqua ed una in terra (ovviamente con l’ausilio di un vaso, n.d.r.). Sono entrambi dei metodi ottimali per far sbocciare il seme di avocado: la vera incognita, in realtà, è rappresentata dal tempo. È infatti questo ultimo ad essere variabile per ciò che riguarda il risveglio del germoglio: si può passare da 15 giorni ai 3-4 mesi a seconda della tipologia di seme e della temperatura.

Ovviamente prima di imbarcarsi in tale “esperimento” si deve riflettere su un fatto: i frutti potranno arrivare solo dopo che due alberi maturi siano stati messi vicini. Non solo, una pianta di avocado può anche raggiungere 20 m di altezza: bisogna tenere conto anche di questo aspetto.

Coltivare l’avocado nell’acqua

Coltivare l’avocado nell’acqua è un processo abbastanza semplice: la prima cosa da fare è quella di pulire bene il seme dalla polpa del frutto. Tenendolo poi con la punta rivolta verso l’alto , infilzatelo lungo la sua circonferenza con tre o quattro stuzzicadenti lunghi: saranno i supporti atti a tenerlo appoggiato sopra un bicchiere d’acqua modo tale che il seme sia immerso nel liquido solo per un quarto della sua grandezza.

Dopodiché non resta che aspettare, avendo cura di rabboccare l’acqua nel momento della sua evaporazione fino a che il seme non inizierà ad aprirsi in due, per dare modo alla prima radice di uscire e dal germoglio di spuntare poi e mettere su le sue prime foglie verdi. Mi raccomando, l’acqua va cambiata prima del suo intorbidimento. Con l’arrivo della primavera, quando le temperature raggiungeranno 15° la piantina potrà essere messa  a dimora in un vaso con un fondo di palline di argilla espansa e del terriccio universale mescolato con della torba.

Coltivare l’avvocato nel vaso

Coltivare il seme di avocado nella terra è ancor più semplice che farlo nell’acqua: bisogna semplicemente piantarlo in un vaso il cui fondo è stato riempito di palline di argilla espansa e di terriccio universale mescolato a torba, avendo cura di lasciare all’esterno metà seme.  Una volta fatto ciò basterà porre il vaso in un luogo illuminato e riscaldato, tenendo il terriccio umido ed evitando ristagni. Il seme germoglierà molto facilmente.

google-max-num-ads = "1">
  • andrea

    io l’ho fatto ma ora dopo 2 anni ho un alberello in casa alto 1,80 cm…ci vorrebbe un giardino.nella mia zona camogli-genova credo che anche piantato fuori resiste

  • Valentina

    Mi raccomando…prima del travaso aspettare il momento giusto 🙂

  • Alessandro De Stefano

    Ciao, ho appena piantato a netà nel terriccio un nocciolo di avvocado, ho riposto il vasetto con sottovaso vicino ad un termosifone in una veranda ben illuminata. La procedura è corretta? Posso nutrire qualche speranza che germogli? il terreno dev’essere sempre umido e sottovaso bello pieno o no? Scusate x le 1000 domande 😀 Colgo l’occasione x farvi i miei complimenti.. Saluti e grazie

    • Valentina

      @Alessandro De Stefano:

      Se devo essere sincera mi preoccupa l’estrema vicinanza al termosifone. E’ vero che necessità di un ambiente temperato. Ma il calore diretto del termosifone è un po’ come le correnti d’aria… un po’ birichino. Per il resto intuisco che abbia fatto tutto come deve essere fatto. Come abbiamo spiegato ci vuole un po’ di pazienza prima che germogli. Incrociamo le dita per lei! 🙂

      PS: contenti che ci segua.. continui a farlo! 😉

  • RITA

    salve, secondo voi potrei metterlo a germgliare nelle palline di gel? in questo modo potrei evitare di infilzarlo con gli stecchini perchè starebbe su da solo e poi l’umidità sarebbe sempre giusta….

    • Valentina

      onestamente non ci abbiamo mai provato personalmente, ma con molta probabilità un tentativo non potrà nuocere 🙂