Bambù, varietà e cure

di Redazione

Spread the love

Il mondo dei Bambù è estremamente affascinante, sia per la varietà di specie esistenti in natura che per l’utilizzo della pianta nell’arte decorativa da interno e da esterno. Conosciamo dunque più da vicino questa pianta appartenente alla famiglia delle Graminacee ed originaria del continente asiatico, dell’Africa e dell’America, ma diffusa in ogni angolo del Pianeta. Si tratta di una pianta caratterizzata da fusti cilindrici che possono raggiungere i 40 metri di altezza (anche se la maggior parte delle specie non supera i cinque-sei metri) e da foglie lunghe e strette, appuntite, di colore verde più o meno scuro, a seconda della specie. I fiori somigliano ad asparagi e fanno la propria comparsa in diversi periodi dell’anno, ma difficilmente nella coltivazione domestica.

Tra i generi maggiormente diffusi ricordiamo il Phyllostachys, con fusti alti fino a trenta metri, utilizzati per lo più per la costruzione di mobili; il Pleioblastus, con fusti di medie dimensioni e radici vigorose; la Fargesia, adatto alla coltivazione nei climi particolarmente freddi; l’Arundinaria, molto diffuso alle nostre latitudini e caratterizzato da fusti che raggiungono gli otto metri di altezza.

Photo Credits: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.