Coleottero dannoso per le patate: come proteggerle

di Filomena D'Aniello

Coleottero delle patate

La dorifora adulta, è un coleottero di un bianco-giallastro con piccole strisce nere con una lunghezza pari a 12 mm; le sue uova sono piccolissime e giallastre e si posano sul fogliame, distruggendolo completamente. L’attacco di questo parassita è molto aggressivo, in particolare per le patate, che attivano un meccanismo difensivo, producendo un nuovo fogliame ma nella maggior parte dei casi, i nuovi germogli, non sono sufficienti a difendere la vita della pianta. Esistono diverse metodologie per proteggere le piante dall’attacco di questo coleottero, metodologie, sia naturali che chimiche. E’ sempre preferibile utilizzare prodotti naturali o studiare delle strategie che non richiedano l’intervento di agenti chimici, questo per conservare lo sviluppo della pianta.

 

Il pericolo principale dato dall’attacco della dorifora, è la sua capacità riproduttiva: le sue numerosissime uova si attaccano al fogliame a grappoli, per poi schiudersi e attaccare il fogliame. Inoltre, questo coleottero, indebolisce i tuberi, causandone il deperimento. L’attacco del coleottero, favorisce lo sviluppo di numerose patologie che danneggiano le patate e la pianta in generale.

 

La dorifora, è un coleottero particolarmente resistente agli agenti chimici: attualmente riesce a sopravvivere a numerosissime componenti contenute negli agenti chimici, per cui, l’utilizzo di prodotti agricoli sui generis, non è funzionale per sterminare l’attacco della dorifora.

Ci sono però diversi rimedi naturali, abbastanza funzionali, tra cui: l’azaridactina, il bacillus thuringiensis e la beauveria bassiana. Questi tre elementi naturali hanno un’azione estremamente efficace contro l’attacco dei coleotteri, vediamo perché:

L’azaridactina può essere usato quando il coleottero è allo stato larvale: la sua azione, ne impedisce lo sviluppo, per cui, il coleottero diventa innocuo per la pianta.

Il bacillus, efficace sul coleottero allo stato larvale: questo ingerisce questo cristallo, e una volta nutritosi, smette di farlo, quindi muore in pochi giorni. In questo modo, la pianta è salva, anche se si trova nello stato della fioritura.

La beauveria invece è un fungo che è letale per la dorifora: se entra in comtatto con essa, la uccide in pochissimo tempo, denutrendola.

 

Ci sono diverse tecniche agricole che possono essere utilizzate per contrastare l’attacco del coleottero delle patate: in primis, deve smuovere il terreno in inverno cosi da farlo arieggiare effettuando un’aratura molto profonda; una volta effettuata questa, cospargere il terreno con della paglia cosi da impedire la risalita della dorifora; effettuare una rotazione delle coltivazioni, per evitare un nuovo attacco nella stagione della fioritura ed eliminare il coleottero con le mani se necessario per salvaguardare la salute della pianta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.