Come coltivare il frutto della passione o maracuja

di Valentina

Vediamo come coltivare il frutto della passione. Sebbene di recente arrivo sulle nostre tavole questo frutto ha pian piano conquistato i nostri palati e la voglia di poterlo inserire come coltura nel nostro orto fai da te. Ecco cosa bisogna fare.

Semina

La prima cosa importante da sapere è che il seme fresco germina prima di uno più secco: è consigliabile quindi prima della semina semplicemente recarsi al supermercato, acquistare il frutto e ricavarne i semi. Dopo averli tolti dalla sacca di succo essi devono essere sciacquati e lasciati asciugare su un panno assorbente per circa 4 giorni.  la semina può avvenire in vaso o in piena terra da ottobre a febbraio. Le piantine di maracuja germinano in circa 10-20 giorni.

Terreno

E’ c0nsigliabile che il substrato di semina sia composto da parti uguali da compost, terreno di buona qualità e sabbia grossolana. In generale, si ha bisogno di un terriccio ben concimato e drenato. Esso va bagnato leggermente subito dopo l’immissione dei semi nel terreno. Se la coltura avviene in semenzaio è necessario eseguire il trapianto delle piantine quando arrivano ad un’altezza di 20-25 cm.

Concimazione

Il frutto della passione in tal senso ha bisogno di due cose: una pacciamatura in grado di proteggere le radici ed evitare la crescita di erbacce ed una buona concimazione organica: non importa che si tratti di letame o di fertilizzante  a rilascio graduale. Esso non deve mai mancare. Così come il “calore” che la pacciamatura è in grado di fornire. Non dobbiamo dimenticare che si tratta di una pianta tropicale.

Irrigazione

Le piante di maracuja necessitano, soprattutto d’estate di essere annaffiate con regolarità: non fare mai mancare loro l’acqua.

Photo Credits | tristan tan / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.