Come curare un albero ferito?

di Valentina Commenta

Come curare un albero ferito? Per quanto possa suonare strano, anche queste specie vegetali possono soffrire dei danni che vengono inflitti loro. E non parliamo solo di parassiti e malattie fungine: vogliamo infatti chiamare in causa l’azione dell’uomo.

albero ferito

Va ammesso: non sempre l’essere umano fa intenzionalmente male agli alberi ma non per questo le loro ferite diventano più facili da curare. Essi infatti hanno una particolarità: non possono fare come noi umani che rigeneriamo la parte lesionata. Al contrario loro la ricoprono con nuovo legno. Questo significa che una volta che l’albero è stato ferito, la sua lesione in realtà non guarisce mai davvero. Quando eseguiamo la potatura sui bonsai o su altri tipi di alberi creiamo su questi delle ferite ed è per questo motivo che se si vuole aiutare lo sviluppo corretto di una pianta è necessario agire in mesi specifici e con la giusta attrezzatura. La quale deve essere il più possibile pulita e disinfettata proprio per evitare che l’albero possa ammalarsi partendo dai tagli.

Anche il mastice che viene usato di solito per “sistemare” i danni, potrebbe rivelarsi dannoso mantenendo una umidità della parte troppo alta, favorendo la creazione di muffe e l’attacco di funghi. La verità, in realtà, è una sola: dobbiamo imparare ad avere cura anche delle forme di vita vegetale che abitano la terra. Molto di più di quel che facciamo già. Anche quando mettiamo a dura prova la resistenza delle radici passandoci sopra con l’auto o scavando in modo scorretto nelle loro vicinanze.

Photo Credits | icedmocha / Shutterstock.com

google-max-num-ads = "1">