Come difendere le piante dal maltempo

di gianni puglisi

Nei giorni scorsi l’Italia è stata flagellata dal maltempo, e un po’ in tutto il Paese si sono verificate nevicate e gelate; secondo le recenti previsioni, l’ondata di brutto tempo non è ancora finita e si registrano piogge in diverse regioni.

Se il maltempo provoca disagi dal punto di vista della viabilità, non dobbiamo dimenticare i danni che provoca alle coltivazioni e alle piante stesse, anche quelle che abbiamo sul terrazzo di casa, che se non vengono protette, potrebbero riportare seri danni; proprio per questo la Coldiretti ha stilato un piccolo vademecum per difendere le piante dal freddo, specie quello notturno, e dalle piogge.

Per prima cosa collocate i vasi contro il muro anziché vicino alla ringhiera, in modo da assicurargli un maggiore calore; per lo stesso sistemate i vaso a terra anziché in alto. Un’ottima protezione per il freddo di questo periodo è data d

al tessuto non tessuto, un telo traspirante che protegge le piante dalle intemperie che è facilmente reperibile nei negozi specializzati.

Il tessuto non tessuto deve coprire l’intera pianta, fermando i lembi sotto al vaso. In alternativa al tessuto non tessuto si potrebbe usare un telo di plastica, ma bisogna fare attenzione a non lasciarlo sempre chiuso per non far formare l’umidità. Annaffiate il terreno il minimo indispensabile, stando sempre attenti a non far andare l’acqua nel sottovaso perché potrebbe gelarsi; potate la pianta solo a fine inverno, perché i rami in eccesso costituiscono una protezione

I sette consigli della Coldiretti per proteggere le piante dal freddo

  1. Collocate le piante contro il muro e non vicino alla ringhiera
  2. Se possibile, esponete sul lato sud del balcone
  3. Sistemate le piante a terra e non in alto
  4. Proteggete le piante con il tessuto non tessuto
  5. Annaffiate il terreno il meno possibile
  6. Non fate ristagnare l’acqua nel sottovaso
  7. Effettuate le potature solo alla fine dell’inverno
zp8497586rq