Ecco come le piante si proteggono dal sole

di Valentina

Le piante sono in grado di proteggersi dal sole. Come? Producendo una sorta di crema solare in grado di lavorare come un vero e proprio filtro contro i raggi solari. Lo spiega uno studio dedicato sul tema pubblicato sulla rivista di settore Pnas.

Il sole è basilare per le piante: esso regola i loro cicli vitali, la fotosintesi clorofilliana e da modo loro di produrre energia o far germinare il seme. Questo non significa che alcune parti dello spettro dei raggi solari non siano pericolosi per loro tanto quanto lo sono per gli esseri umani. La radiazione solare può essere nociva. Come si difendono? Alcune molecole le avvertono del pericolo e loro producono delle sostanze che funzionano come una crema solare. Esse proteggono a tutti gli effetti i tessuti vegetali e consentono agli esemplari di sopportare il sole ed i suoi effetti.

Non è la prima volta che gli scienziati studiano questo processo: la protezione prodotta dalle piante è conosciuta da tempo come UVR8 (acronimo di UV RESISTANCE LOCUS 8) ed è una molecola sensibile alla luce. Essa è presente normalmente nella foglia ma cambia aspetto molecolare quando viene a contatto con i raggi UVB, altamente dannosi, stimolando nella pianta la produzione della propria “crema solare”. Questa sia nel corso dell’esposizione che successivamente lavora in modo tale da proteggere dai raggi solari, produrre enzimi che riparano il DNA e degli antiossidanti atti a neutralizzare i radicali liberi.

Insomma, un vero e proprio sistema di protezione atto a difendere, in tutto e per tutto, gli esemplari vegetali.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.