Come poter creare un frutteto anche in un piccolo giardino

di Redazione

Mentre la creazione di un orto è divenuta una consuetudine molto consolidata, la presenza di un frutteto in ambienti verdi cittadini, rimane ancora molto occasionale. Eppure un frutteto può essere presente ovunque, anche in un piccolo giardino. Ragione per cui, la creazione di un frutteto è altamente raccomandata per tutti coloro i quali hanno un bellissimo spazio libero all’esterno.

Ovviamente, affinché l’arboricoltura in città sia parte del piacere, è assolutamente importante procedere gradualmente. Ad esempio, si potrà iniziare, pensando di decidere di prendere in “consegna”, un vecchio frutteto. Nel caso si decidesse di muovere i primi passi in questa direzione, allora potrà risultare essere utile sapere che, per un ottimale recupero di un vecchio frutteto, sarà bene iniziare con una sua attenta ispezione.

Questo passaggio, infatti, è utile per poter giudicare lo stato di salute di ogni albero, così come per stabilire se siano necessarie assicurare alle piante delle cure urgenti o se sia meglio rimuovere quegli alberi che risultano essere troppo malati. Nel caso in cui non si sia degli esperti, ci si potrà affidare all’esperienza di un vivaista sull’opportunità di sostituire tutte le varietà presenti.

In ogni caso, è da ricordare che un vecchio frutteto può contenere tesori, ovvero specie che erano coltivate in altre epoche di cui oggi se ne è perso il gusto e il sapore. A tal proposito, un suggerimento utile è quello di aspettare che le piante abbiano tutte fruttificato.

Se, invece, si decidesse di voler creare un personale frutteto nel proprio giardino, allora, potrebbe risultare essere utile sapere che, in questo caso, è meglio iniziare piantando alberi di mele. Non a caso, secondo il parere degli esperti, risultano essere facili da mantenere, anche nel caso in cui si avesse a disposizione solamente un balcone. Ovviamente, in questo caso, è bene piantare varietà nane di meli, le quali, possono darci soddisfazioni eccellenti con le loro ramificazioni limitate a circa 30 centimetri di diametro. Inoltre, è utile sapere che i meli sono eccellenti per le regioni umide.

Se poi, ci si vuole divertire come con Casino777 casino, allora, nel caso in cui si vivesse in una regione temperata, per creare un frutteto anche in un piccolo giardino, si potranno andare a piantare alberi come, ad esempio ciliegi e peri.

In linea generale, è sempre utile andare a prendere in dovuta considerazione alcuni aspetti come, l’umidità del suolo quali, anche, possibili ed eventuali gelate primaverili. Se si vive in una zona calda e soleggiata, invece, si avrà la possibilità di scegliere tra pesche, albicocche, limoni e mandorli. Si noti, tuttavia, che è necessario proteggerli da possibili venti freddi e malattie dovute a gelate tardive.

Vi sono, poi, altri utili e pratici consigli da non trascurare quando, se si è principianti, si crea il proprio frutteto. Ad esempio, qualunque siano le caratteristiche della zona dove si vive, si dovrà scegliere, sempre, un terreno fertile con una buona vitalità. In questo caso, si potrà chiedere un consiglio a un agronomo professionista.

Inoltre, si dovrà iniziare a piantare durante il periodo di riposo vegetativo, ovvero tra il mese di novembre e aprile. Tecnicamente, è necessario rispettare le distanze di impianto, circa 5-7 metri tra gli alberi, ma è necessario fare riferimento alle varietà di alberi da frutto. In ogni caso, sono i primi anni di formazione che sono molto delicati e il vigore della fertilità dipende dalle precauzioni prese durante questi periodi.

Di fatti, vi sono diverse azioni da seguire durante ogni periodo di evoluzione dei propri alberi, e questo al fine di ottenere una resa sana e redditizia del frutteto. Andando a concludere, anche chi vive in città, in questo modo, potrà godere del piacere di poter avere un proprio gustoso frutteto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.