Come realizzare un centrotavola di Natale con le piante

di Gioia Bò

Mancano pochi giorni al Natale e siamo tutti indaffarrati nella corsa all’ultimo regalo (tredicesima permettendo, naturalmente). Ma tra una faccenda e l’altra non dimentichiamo di preparare qualcosa di speciale per la nostra tavola e non solo per quanto riguarda il tradizionale pranzo in sé.

Sarebbe carino, infatti, arredare la mensa con una nostra creazione, qualcosa di originale che ci valga i complimenti degli ospiti o semplicemente qualcosa che arricchisca nel migliore dei modi il tavolo della cucina o del salotto nel periodo delle feste.

Che ne dite allora di un bel centrotavola natalizio creato con le nostre mani, utilizzando magari piante, fiori secchi, pigne e rametti d’albero? La realizzazione è molto semplice e non richiede chissà quanto tempo, regalandovi alla fine un ottimo motivo di soddisfazione personale. Siete pronti a far uscire l’artista che è in voi?

Cominciamo con la lista del materiale che vi occorre per creare il vostro personale centrotavola natalizio:

  • un piatto tondo preferibilmente in cotto;
  • ramoscelli di agrifoglio, pungitopo, pino o abete, secondo il vostro gusto;
  • pigne secche;
  • spugna per composizioni floreali;
  • nastri colorati;
  • candele,
  • filo di ferro.

Il centro della vostra crezione sarà la spugna, visto che intorno ad essa verrà a formarsi pian piano il centrotavola. E allora comincerete con l’infilare i rametti della pianta prescelta sulla superficie della spugna, in modo da creare armonia nella composizione. Non è necessario realizzare qualcosa di perfettamente simmetrico, perché molto dipenderà dal vostro gusto personale.

A questo punto si passa all’inserimento delle pigne. Come fare per fissarle sulla spugna in modo che non scappino via al primo spostamento? Semplice. Basterà “inferrarle”, ovvero passare il fil di ferro attorno alle scaglie, lasciando libero un capo del filo stesso, da inserire poi nella spugna.

Per sistemare le candele, invece, sarà necessario riscaldare l’estremità del filo da inserire nella base della candela stessa. Ovviamente per fare in modo che la nostra candela si fissi al meglio nella nostra composizione, occorrerà utilizzare uno o più fili di lunghezza proporzionale. Alla fine arricchite il tutto con nastri colorati (preferibilmente rossi o dorati).

L’ultimo accorgimento per una crezione strepitosa è quello di coprire il piatto ed i fili di ferro con le foglie dei nostri ramoscelli, in modo che le “impalcature” non siano visibili. Buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.