Serra, la manutenzione

di Valentina

La serra è uno degli strumenti che l’uomo può costruire e utilizzare per aiutare le sue colture, sia floreali che ortive, a crescere bene. Quel che deve essere ricordato è che per essere sempre al top del suo funzionamento, questa deve essere sottoposta a regolare manutenzione.

 

Vi sono due tipi di serre molto comuni:quella tradizionale e quella riscaldata. Alcune operazioni da eseguire sono ovviamente comuni. Ma in quest’ultimo caso una delle cose più importanti da fare è controllare il sistema che mantiene la serra riscaldata. Presupponendo che tale funzione debba essere continua, assicurarsi che tutte le parti che compongono l’apparato di riscaldamento non abbiano problemi è la prima cosa da fare. Questo ovviamente se non parliamo di semplici serre domestiche per le quali ottenere il calore è decisamente più semplice, anche solo scegliendo bene l’orientamento della stesse al momento della costruzione. La struttura deve essere sempre integra in ogni sua composizione, in modo tale che gli agenti atmosferici non possano penetrare all’interno e rovinare il duro lavoro fatto dall’uomo nella coltivazione dei suoi fiori e dei suoi ortaggi: è lo stesso gap tra le temperature diurne e notturne a poter causare rotture. Canali di scolo devono essere sempre ben puliti in modo tale da rendere impossibile il ristagno dell’acqua utilizzata per le irrigazioni. Assicuratevi sempre che le fonti di calore non siano mai coperte dalla chioma delle piante.

Per ciò che riguarda le strutture “comuni” di serra, la più grande preoccupazione è assicurarsi che le bocche di ventilazione e le finestre presenti siano sempre libere ed in grado di far passare l’aria. Tutto ciò è utile per mantenere l’umidità ai giusti valori. Nelle serre riscaldate di solito è lo stesso apparato di riscaldamento ad occuparsi di ciò rendendo respirabile l’aria all’interno. Assicuratevi che ogni parte della serra sia sempre in buone condizioni e funzionale. Questo consentirà non solo di non avere problemi a livello di gestione ma farà sì che le piante possano svilupparsi senza problemi.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.