Irrigare in modo giusto le piante in vaso

di Valentina

 Torniamo a parlare delle piante in vaso: ce lo impone il caldo incipiente di questi giorni, straordinario anche rispetto alle naturali temperature alte della stagione estiva.  Il problema della sopravvivenza delle piante non s’impone solo per chi possiede un orto o un giardino, ma anche per chi possiede un terrazzo o un balcone. Scopriamo insieme come prenderci cura della nostra flora cittadina.

Al pari di qualsiasi essere vivente, anche le piante ovviamente soffrono il caldo ed hanno bisogno per sopravvivere ed esprimere il meglio di loro di essere adeguatamente idratate e protette. E’ importante comprendere le esigenze delle proprie piante in vaso, mettendo in atto innaffiature e protezioni adeguate.  Piccola premessa: alcune piante, quando si raggiungono questo tipo di temperatura si “fermano” nella crescita. Lo fanno per ridurre il consumo di acqua e la traspirazione. Possiamo “sbloccare” dando loro i giusti nutrienti ed una quantità d’acqua costante che consenta loro di riprendersi.

Partiamo prima con l’irrigazione necessaria. Le piante in vaso, quasi sempre, necessitano in questo periodo (sotto queste condizioni, N.d.R.) una doppia annaffiatura, da condurre la mattina presto e la sera onde evitare che l’acqua “bruci” le piante. Questo doppio  appuntamento è reso necessario dalle dimensioni del vaso: l’umidità evapora molto velocemente e le piante rimangono completamente senza acqua in men che non si dica.

E’ importante che le bagnature siano profonde: spostiamoci di vaso in vaso solo quando abbiamo la certezza di vedere l’acqua scorrere dal fondo. Ricordate il misting di cui vi abbiamo parlato qualche giorno fa? Anche quello è importantissimo: questa speciale vaporizzazione fa in modo tale che i nostri fiori possano essere idratati in modo adeguato anche sulle superfici. Non effettuate questo trattamento sulle rose: sembrano non gradirlo particolarmente. E sebbene sia scontato, se avete la possibilità, create delle zone d’ombra per le vostre piante.

Per riparare le radici, potete stendere un piccolo strato di corteccia spezzettata, aiuterà a mantenere fresca la pianta ed il terriccio. Non avrete problemi a trovarla: si può acquistare in qualsiasi vivaio. Un piccolo suggerimento tecnico: meglio i vasi in plastica di quelli di coccio ed dite sì al sottovaso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.