Incendi, attenzione al vostro giardino

di Valentina

A molti potrà sembrare assurdo, ma non di rado, specialmente se si abita in campagna, vi è il rischio che con l’avvicinarsi della stagione calda e soprattutto con il suo arrivo si sviluppino degli incendi. Per quanta attenzione possiate farci, per quanta cura possiate utilizzare nel tenere in buone condizioni il vostro spazio verde, potreste avere a che fare con l’incuria di un vicino, o con una superficie riflettente che involontariamente dia fuoco alla vegetazione.

Sono molte le casualità che possono presentarsi e dare vita ad un incendio proprio nel giardino di casa vostra. Tentiamo di fare il punto della situazione sulle maggiori cause e scopriamo come prevenirle. Ovviamente si tratta di consigli mirati per riuscire ad affrontare l’emergenza. Non dimenticatevi che bisogna sempre rivolgersi ai vigili del fuoco in caso di incendio.

Scoprire se si tratta di incendio doloso o meno è abbastanza semplice: se è stato causato, vi sarà un punto di innesco ben visibile anche da occhio inesperto, e sicuramente sarà possibile riscontrare, in quel punto la “miccia” dell’intero problema. Azioni di questo genere non si possono prevedere, ma è a causa delle stesse che gli incendi si propagano in velocità ed ampiezza.  Il primo consiglio è quello di tenere l’erba del vostro giardino sempre curata e bassa. Sarà infatti più facile, se l’incendio è di piccole proporzioni, tenerlo a bada. Informate immediatamente i vigili del fuoco, è la prima e basilare cosa da fare, e nel frattempo, se siete in grado di intervenire, copritevi bocca e naso con una mascherina o con un fazzoletto di stoffa: il fumo, acre, non solo vi farà bruciare occhi e gola, ma vi stordirà.

Non prendete esempio dai film: una coperta per spengere un incendio può andar bene se lo stesso è estremamente ristretto, mettiamo il caso di un pezzo di brace che cade a terra e fa la fiamma nel corso di un barbecue:  In quel caso batterci sopra con una coperta fa mancare al piccolo focolaio l’ossigeno per sopravvivere, e quindi lo porta allo spegnimento.  L’acqua è come sempre l’unico mezzo per spegnerlo.  Fate attenzione ad eventuali rampicanti: bruciano con molta facilità, ma date la precedenza a ciò che succede nel terreno.  Se avete la possibilità utilizzate un tubo di gomma che vi consenta man mano di avanzare lateralmente. Se siete obbligati ad utilizzare un secchio o materiale simile è importante procedere per gradi, per piccole porzioni e sempre lateralmente in modo concentrico.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.